Cerca

I consigli

Sogni di diventare milionario? Non smettere, ecco le sette cose che devi sapere

Sogni di diventare milionario? Non smettere, ecco le sette cose che devi sapere

Volete diventare milionari? Ci pensate spesso ma avete chiuso questo desiderio in un cassetto?  Il milionario americano Daniel Ally corre in vostro aiuto. Infatti, la realizzazione di questo sogno dipende da voi molto più di quanto pensiate.  "Quando la maggior parte della gente pensa o parla di diventare milionari - afferma il milionario sull'Enterpreneur - in realtà sta pensando a come spendere un milione di dollari, non a come guadagnarne milioni". La tattica di Ally, quindi, è provarci davvero. E per convincere i lettori, spiega sette motivi per cui tutti dovrebbero voler essere milionari.

Avere un impatto maggiore sulla società  Essere un milionario è il modo più semplice per aiutare le persone. Ogni volta che si spende un dollaro, si mette in circolo del denaro e quindi qualcuno ne beneficia. Inoltre, spiega Ally, negli Stati Uniti un milionario paga più tasse di chiunque altro, contribuendo a definire i servizi fondamentali per le persone: strade, scuole, biblioteche, delle forze dell'ordine, ecc.

Ispirare gli altri  Uno dei lati positivi dell'essere milionari è poter ispirare le persone. Da quando è ricco, Daniel Ally sente di poter lavorare a progetti più significativi e di avere più tempo da dedicare alle iniziative di beneficenza. Anche se, a suo parere, i milionari non tendono a manifestare la propria ricchezza, possono ispirare gli altri anche solo guardandoli da una Rolls-Royce o una Ferrari.

Non essere succubi del denaro Purtroppo, secondo Ally, al mondo più del 90% delle persone lavora per vivere, facendosi così controllare dal denaro. Quando si è molto ricchi, si ha il pieno controllo sulla propria vita. Si può decidere che tipo di lavoro si vuole fare, che stile di vita mantenere, senza lasciare che siano i soldi a controllare le proprie azioni.

Potersi permettere il lusso Sarebbe ipocrita da parte del milionario Ally, però, minimizzare tutto alla filantropia. Infatti, ammette, "godere del proprio denaro è una delle più grandi virtù della ricchezza. Si scoprono lussi che non sapevi nemmeno esistessero".

Avere fiducia in se stessi  Non è che il denaro accresca l'autostima, ma, secondo Ally, consente di operare in modo più razionale. Un milionario può essere se stesso e prendersi cura dei propri cari, senza doversi preoccupare delle spese economiche che ne conseguono. La sicurezza che il denaro fornisce può dare alla propria famiglia la tranquillità.

Fare filantropia in prima persona Il denaro permette di donare in un modo del tutto nuovo. Quando la maggior parte della gente aderisce a campagne umanitarie, infatti, non sa dove va realmente la quota donata. Il milionario filantropo non ha questo problema, perché può controllare anche fisicamente dove finisce la propria donazione. Il segreto della vita, ricorda Ally, sta nel donare.

Il viaggio verso la ricchezza Eppure, ammette l'esperto, c'è più divertimento nel percorso che conduce alla ricchezza che nella ricchezza in sé. "Il viaggio verso la ricchezza permette di passare attraverso sfide che la maggior parte delle persone non avrebbe mai affrontato nella propria vita".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • burago426

    03 Aprile 2016 - 23:11

    giorni fa ho acquistato 10000 euro di azionie li ho rivenduti allo stesso prezzo senza guadagnare niente e lo Stato tramite la tobin-tax si è preso subito 10 euro (1x1000). Se avessi fatto 1000 operazioni acquistando e rivendendo senza guadagnarci lo Stato si avrebbe preso tutti i miei 10mila euro ed io zero guadagno e zero capitale. Capito che ladri? Non bastava il 26% sulla differernza guadagn

    Report

    Rispondi

blog