Cerca

L'inchiesta

Panama papers, chi è il musicista russo amico di Vladimir Putin con 100 milioni offshore

Panama papers, chi è il musicista russo amico di Vladimir Putin con 100 milioni offshore

Si chiama Serghei Roldugin, non è famoso come il connazionale Mstislav Rostropovich, ma è anche lui violoncellista quando conosce a 20 anni Vladimir Putin e ne diventa il suo amico più fidato e segreto - è defilato rispetto alla cerchia ufficiale che circonda il presidente russo. Ora il suo nome è su tutti i media del mondo perchè secondo i ’Panama Papers’, le carte della società ’Mossak Fonsecà rivelata dalla stampa internazionale, sarebbe stato questo 64enne schivo a creare e gestire per conto dell’amico una serie di società offshore dove sono depositati in un paradiso fiscale 2 miliardi di dollari. A far conoscere Putin e Roldugin fu il fratello di quest’ultimo, Yevgheny, che aveva frequentato con il presidente russo la scuola del Kgb. Nel 1985 è padrino della primogenita di Putin e Ludmilla (hostess che Roldugin presentò al marito nel 1983), Maria. Da 8 anni Serghei era già il miglior amico di Vladimir chiamato a casa Roldugin, Volodya. Roldugin è ancora oggi un violoncellista: a San Pietroburgo, la città dove Putin compie i primi passi in politica, è prima solista del Mariinsky e poi preside del conservatorio della città sulla Neva. Oggi, scampato alle sanzioni Usa ed Ue che hanno colpito i ’silovikì, la cerchia di ex agenti del Kgb che hanno fatto carriera al Cremlino e dintorni all’ombra di Putin, è forse bruciato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog