Cerca

Consigli per gli acquisti

Bin Laden, in una lettera la profezia: "Cosa devi comprare per far soldi"

Osama Bin Laden

Gli affari secondo Osama Bin Laden. Il fu sceicco del terrore, in una lettera indirizzata al "general manager" di Al Qaeda nel dicembre 2010 (poco prima del raid in cui venne ucciso), diede istruzioni per mettere da parte almeno un terzo delle entrate provenienti dai riscatti, pari a circa 1,7 milioni di dollari. L'ordine di Osama? Comprare lingotti e monete d'oro. La lettera, che si trovava nel compound di Abbottabad, recitava: "La tendenza complessiva del prezzo dell'oro è al rialzo. Anche se ci sono cali occasionali, nei prossimi cinque anni il prezzo dell'oro raggiungerà i 3mila dollari l'oncia". Previsioni un po' troppo ottimiste, ma in parte azzeccate: l'oro, infatti, raggiunse 1.900 dollari ad oncia come picco. Dalla lettera emergono aspetti di Bin Laden meno conosciuti: era infatti molto attento ai mercati ed interessato dalla crisi economica. Va da sé, dunque, che cercasse le migliori soluzioni per reinvestire i proventi della sua rete terroristica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gescon

    07 Aprile 2016 - 21:09

    Come dire un meridionale ritorno al Gold standard excange grazie all'idiozia dei banchieri che hanno sdoganato il principio che il danaro è equivalente di ricchezza. La gente deve capire invece che il danaro è solo unità di misura e rappresenta la ricchezza se c'è altrimenti ci si può solo pulire.

    Report

    Rispondi

blog