Cerca

Il caso

Svizzera: Tempi lunghi per accordo fiscale con l'Italia

Freddezza dai cantoni sulla possibilità di stringere l'intesa in tempi brevi: la misura fa parte di quelle prospettate dal Cav per la restituzione della tassa

La lettera spedita dal Cavaliere

La lettera spedita dal Cavaliere

Un colpo basso dalla Svizzera, proprio a ridosso del voto. Non solo Germania, dunque. Anche i cantoni assestano un "uppercut" contro Silvio Berlusconi. Il cuore del discorso è l'accordo fiscale tra Italia e Svizzera con cui trovare parte della copertura per la restituzione dell'Imu sulla prima casa, una misura che vale circa 4 miliardi di euro. Il Cavaliere aveva spiegato che l'intesa con Berna si poteva chiudere in tempi brevissimi, tanto che anche nella mattinata di venerdì 22 febbraio il leader del Pdl ha ribadito: "La restituzione dei soldi è certissima. La questione delle coperture non esiste, parliamo dello 0,5% dei costi dello Stato e poi c'è l'accordo che stiamo trattando con la confederazione elvetica".

Tempi lunghi - Una parziale smentita è però arrivata dalla ministra svizzera delle Finanze, Eveline Widmer-Schlumpf, incalzata da una lettera della deputata socialista Ada Marra al Parlamento federale: "Ho scritto alla signora Widmer-Schlumpf, stupita dal fatto che i miei colleghi parlamentari non fossero a conoscenza del fatto che già circolassero delle cifre sull'accordo", ha sottolineato riferendosi ai 25-30 miliardi di euro che secondo il Cav dovrebbero arrivare grazie all'imposta liberatoria. In risposta alla lettera, il ministro ha scritto: "A causa del periodo elettorale in Italia, considerata l'incertezza sull'esito del voto, al momento è difficile prevedere quando si concluderà il negoziato, iniziato con il Governo Monti". E ancora: "Comunque, ammettendo che l'accordo venga firmato entro la fine di quest'anno, è difficile pensare che possa entrare in vigore prima del gennaio 2015". L'accordo è possibile, stringerlo in tempi brevissimi sarà però più difficile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • minimo

    23 Febbraio 2013 - 17:05

    Perché non è sostenibile il programma del Pdl mentre tutti gli altri lo sono? Economisti ed econometrici di professione hanno stilato una pagella sui riflessi di tutti programmi elettorali e tutti sono "cattivi". Il meno cattivo, in termini econometrici, è quello del Pdl. Tutti sono "cattivi" e non si può dire quelli del Pdl si bevono....e via via. Tutti gli italiani tracanneranno l'amaro calice che ci daranno i "programmi politici tradotti in termini econometrici".

    Report

    Rispondi

  • minimo

    23 Febbraio 2013 - 17:05

    liberalech: non traduco i giornali con google, perché vivo a ridosso della svizzera. Ho detto; un parlamentare italiano ha scritto una lettera privata a una deputata o ministro, quello che sia, svizzero, la quale non poteva dare risposte formali, perché non investita di tale incarico dal suo governo. Non è uscita la notizia sui giornali svizzeri, che leggo regolarmente perché, come ripeto sono vicinissimo alla svizzera, non era notizia ufficiale. Sono stato chiaro!

    Report

    Rispondi

  • minimo

    23 Febbraio 2013 - 16:04

    Ha ragione boris49, ma il suo è pieno di boria, non sapendo rispondere con argometazioni valide. Sa cosa le dico:chi crede di sapere ha finito di imparare. Il suo cervello ormai è all'ammasso nei silo delle "granaglie".Ad majora.

    Report

    Rispondi

  • minimo

    23 Febbraio 2013 - 16:04

    La notizia che uscita sui giornali è stata "offerta" come ufficiale del governo elvetico. Invece, è una notizia informale, perché una opinione di un membro del parlamento elvetico, in risposta ad una lettera privata di un parlamentare(attenzione parlamentare) italiano, tra l'altro impegnato in campagna elettorale e quindi non idoneo a discutere in termini formali della questione. Il membro elvetico ha prima precisato, con una premessa, la fattibilità dell'accordo anche se non in tempi brevi, che tra l'altro non dipendono dalla singola persona.La causa della dilazione temporale dipende dall'incertezza del voto. Dire che non è fattibile e da idioti, considerato che altre nazioni lo hanno siglato da ben due anni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog