Cerca

Picche al piano Renzi

Angela Merkel: "No agli Eurobond per bloccare gli sbarchi in Europa"

Angela Merkel:

"Mai finche vivrò" aveva dichiarato una volta nel 2012 la cancelliera Angela Merkel. Si parlava di Eurobond" per sostenere i Paesi in crisi e diversi governi europei, tra i quali quello italiano guidato da Mario Monti, si erano detti favorevoli a percorrere quella strada. Quattro anni più tardi. Frau Merkel pare non aver cambiato opinione, almeno a giudicare dallo schiaffone che ha rifilato questa mattina al premier italiano Matteo Renzi. Il nostro, sempre più con l'acqua alla gola sulla questione libica e sulla minaccia di una estate a suon di sbarchi di clandestini, aveva messo sotto il suo uomo di fiducia a Bruxelles, Carlo Calenda, perchè si facesse promotore presso i piani alti dell'Ue di un piano basato su Eurobond coi quali finanziare la gestione del fenomeno migratorio da parte di paesi "caldi" come la vicina Libia.

Il modello dell'operazione era quello già adottato con la Turchia: pagare miliardi (in quel caso a Erdogan) per evitare che le frontiere turche si trasformassero in un colabrodo. Apparentemente ignaro del fatto che masse di migranti continuino tuttora  a fare la spola tra le coste turche e quelle delle isolette greche nonostante i soldoni pagati al califfo di Ankara, renzi ha pensato bene di fare il bis, ma col sistema degli Eurobond. A riprova dell'abilità diplomatica di Carlo calenda, Da Tusk (presidente Consiglio europeo) e Juncker erano arrivati segnali incoraggianti verso l'ex sindaco di Firenze. Ma, notavano i commentatori, difficilmente il piano avrebbe ricevuto luce verde senza l'ok di madama Merkel. Che oggi, attraverso il suo portavoce Seibert, ha risposto picche: "Il governo tedesco è contrario alla proposta italiana di ricorrere agli eurobond per affrontare la crisi migratoria che ha coinvolto l'Europa. Il governo tedesco non vede alcuna base per un finaziamento comune dei debiti per le spese degli stati membri per la migrazione. Nel bilancio europeo - ricorda la nota di Berlino - vi sono altri strumenti disponibili". Tiè. Noi ci teniamo i soldi, voi gli immigrati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • snoopy49m

    18 Aprile 2016 - 19:07

    il successo della Merkel è legato esclusivamente alla politica di difesa barbara degli interessi tedeschi, esclusivamente tedeschi, in faccia ai i principi ispiratori dell'Europa; per lei è legittimo speculare sul debito di uno stato europeo in difficolta, compra i suoi titoli per gli alti interessi che porta che vuole garantiti dall'Europa; con gli Eurobond tutta questa speculazione sparirebbe.

    Report

    Rispondi

  • insorgi

    18 Aprile 2016 - 19:07

    Dopo aver affossato la credibilità dell’Italia, dopo aver impoverito gli italiani, dopo aver creato un governo di fuoriusciti, dopo le regalie agli immigrati e alle coop, Renzi insiste nel mendicare senza produrre niente. Renzi stia sereno. Si prostri umilmente alla chiapposa frau Merkel e dimostri la sua dignità.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    18 Aprile 2016 - 18:06

    Aveva proprio ragione Andreotti quando diceva di amare tanto la Germania da preferirne due!

    Report

    Rispondi

blog