Cerca

L'uomo che trucidò 77 persone

Un orrore in tribunale, vince Breivik. I giudici: "Dovete trattarlo meglio"

Breivik

Gli eccessi dello stato di diritto: un tribunale norvegese ha riconosciuto le rivendicazioni Anders Behring Breivik, nella causa intentata allo Stato per trattamento "inumano" durante la detenzione, dall’autore delle stragi di Oslo e Utoya nel luglio 2011. Insomma, ha vinto lui: in cella, la persona che ha trucidato 77 persone, sarebbe stata trattata male.

"La corte ha concluso che le condizioni di detenzione costituiscono un trattamento inumano", ha riferito il tribunale distrettuale della capitale norvegese, sottolineando che l’estremista di estrema destra è stato tenuto in regime di isolamento per quasi 5 anni, in violazione dell’Articolo 3 della Convenzione europea sui diritti umani. Il giudice Helen Andenaes Sekulic ha tuttavia stabilito che il diritto di Breivik alla corrispondenza non è stato violato (come invece sosteneva l’autore della strage) e che in questo caso è stata garantita l’applicazione dell’Articolo 8 della stessa Convenzione.

Il 37enne estremista aveva chiesto la revoca delle restrizioni sulle sue comunicazioni con l’esterno, per poter tenere contatti con i simpatizzanti, ma le autorità l’avevano respinta per motivi di sicurezza a causa della "estrema pericolosità" di Breivik e per prevenire attacchi di qualche suo sostenitore. Breivik è stato condannato nell’agosto del 2012 a 21 anni di carcere (il massimo della pena in Norvegia) per un attentato dinamitardo a Oslo (8 morti) e per la strage sull’isola di Utoya, 69 morti in una sparatoria, in gran parte adolescenti, avvenuti il 22 luglio 2011.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Boldrino

    23 Aprile 2016 - 12:12

    cari giudici ditelo ai genitori figli mogli mariti di quei 77 morti ammazzati da parte di questo criminale se lo trattano bene o male in carcere. a questo ci vorrebbero botte dalla mattina alla sera altro che avere la libertà di parlare con i suoi fans. vergogna. non è solo l'italia a questi livelli

    Report

    Rispondi

  • Falcesenzamarte

    21 Aprile 2016 - 10:10

    Si sono accordati con quelli italiani e seguono la loro linea,quella di proteggere gli assassini i rapinatori e i delinquenti in genere..........

    Report

    Rispondi

  • burago426

    20 Aprile 2016 - 19:07

    Ma Breivik non era contro i musulmani ma più contro chi era kulo e camicia con loro? In fondo ha ammazzato chi vedeva la multiculturità. Non penso che era di sx.

    Report

    Rispondi

    • Happy1937

      21 Aprile 2016 - 10:10

      Breivik fa il saluto nazista e Hitler era un grande alleato del Gran Mufti`di Gerusalemme.

      Report

      Rispondi

  • brontolo1

    20 Aprile 2016 - 19:07

    ecco a cosa porta il buonismo "nordico"(che si sta facendo diventare comunitario)!un gravissimo delitto punito con una pena proporzionalmente risibile e per di più scontata in un carcere che assomiglia ad un albergo!si lamenta dell'isolamento?mettetelo im una gabbia con 4/5 diversamente bianchi dal e vedrete che vorrà tornare a stare da solo..!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog