Cerca

Londra

Il principino George umilia Obama: come si presenta il bimbo al cospetto dell'uomo più potente del mondo

Il principino George umilia Obama: come si presenta il bimbo al cospetto dell'uomo più potente del mondo

Una foto che sta facendo il giro del mondo: è irresistibile. Il principino George era pronto per andare a letto, con già indosso gli abitini per la notte: una vestaglietta di colore pastello e pantaloncini del pigiama.

Eppure il bimbo, figlio di Kate e William, è rimasto sveglio e prima di dormire anche il piccolo principe George ha voluto accogliere a Kensington Palace il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e la first lady Michelle appena giunti a palazzo per una cena ospitata dai duchi di Cambridge e dal principe Harry.

Le immagini sono state pubblicate su Facebook dalla British Monarchy e hanno raccolto l'ovazione unanime della rete. Un cult. (nella foto, la parodia realizzata dall'account satirico "Baby George Ti Disprezza").

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • corindia

    24 Aprile 2016 - 16:04

    Oh, finalmente qualcuno che non si inchina davanti a codesto personaggio che da una parte si cucca il premio nobel per la pace (ma di che.....per i suoi interessi ha mandato a morire centinaia di soldati americani) e dall'altra continua a fomentare le pazzie dei pistoleri di casa pur di non danneggiare le lobby delle armi...Bravo George, vai a nanna che e' meglio....

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    24 Aprile 2016 - 11:11

    che bambino simpaticone1

    Report

    Rispondi

  • patriziabellini

    23 Aprile 2016 - 21:09

    Io adoro George. Basta una sua foto in copertina e compero subito qualsiasi giornale. È bello, ma soprattutto simpatico. Io non potrò vederlo, ma spero che da grande diventi George VII.

    Report

    Rispondi

  • crisi.2

    23 Aprile 2016 - 17:05

    bimbo stupendo........................ che polemiche del piffero fanno i "giornalari" che scrivono questi "pezzi"..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog