Cerca

Contaminazione

Tracce di feci umane nell'acqua in bottiglia: 4mila contaminati dal virus, allarme

Tracce di feci umane nell'acqua in bottiglia: 4mila contaminati dal virus, allarme

Allarme acqua in bottiglia in Spagna. Il Dipartimento della Salute catalano scrive il Fattoalimentare.it lo scorso 25 aprile ha dichiarato conclusa l’epidemia di gastroenterite dovuta al consumo di acqua contaminata da norovirus confezionata in bottiglie e bottiglioni da 18,9 litri, distribuiti in 381 aziende situate nelle province di Barcellona e Tarragona. La vicenda ha coinvolto 4.136 persone che nella maggior parte dei casi hanno riportato un quadro clinico lieve e solo sei sono state ricoverate e dimesse dopo 24 – 48 ore. L'infezione sarebbe stata causata da una “contaminazione fecale umana” di norovirus, avvenuta probabilmente presso la sorgente di approvvigionamento dell’acqua ad Andorra, oppure nell’impianto di imbottigliamento. Ma le autorità di Andorra che, in attesa dei risultati di tutte le analisi, dichiarano di non aver riscontrato alcuna infiltrazione di acque di scarico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    01 Maggio 2016 - 08:08

    Batteri fecali? Non è che la contaminazione è avvenuta, per contatto con le mani degli addetti, durante le operazioni di imbottigliamento? Con tutti i gay che sono stati sdoganati e sono in circolazione, conoscendo le loro pratiche sessuali, non me ne meraviglierei affatto.

    Report

    Rispondi

  • vasilli

    30 Aprile 2016 - 20:08

    perché non mettete mai il nome della fabrica cosi i consumatori fanno i suoi conti ,,,,,,, allora si che e una notizia ,,,,, cosi e una cagata ,,,,,

    Report

    Rispondi

blog