Cerca

Profezia foschissima

Brexit, il sondaggio choc. David Cameron: "Se usciamo, guerra in Europa"

Brexit, il sondaggio choc. David Cameron: "Se usciamo, guerra in Europa"

La Brexit, vale a dire l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, potrebbe mettere a rischio "la pace e la stabilità" in Europa. Questa foschissima profezia è uscita dalla bocca non di una cartomante o di un esegeta di Nostradamus, ma il premier britannico David Cameron in persona. 

Cameron: "No all'isolazionismo" - Nel corso di un discorso tenuto al British Museum di Londra a favore della permanenza del Paese nei Ventotto, il leader conservatore ha detto che l'Ue, con il Regno Unito al suo interno, ha contribuito a tenere uniti Paesi divisi e che la Brexit metterebbe in pericolo la pace e la stabilità che hanno caratterizzato l'Europa negli ultimi decenni. "Possiamo essere sicuri che la pace e la stabilità del nostro continente siano garantite senza dubbio? Vale la pena di correre questo rischio?". Cameron ha anche ricordato che il destino del Regno Unito è sempre stato collegato all'Europa: "Orgogliosi come siamo dei nostri successi a livello globale e delle nostre connessioni globali, il Regno Unito è sempre stato una potenza europea e lo sarà sempre, l'isolazionismo non ci ha mai giovato".

Sondaggio choc - Mentre sul primo ministro britannico stanno arrivando accuse di "esagerazione" e di "eccessivo allarmismo", a sei settimane dal referendum sulla "Brexit", il campo del Leave, ovvero di coloro che vogliono abbandonare l'Unione Europea, è a pari punti con quello del Remain, ovvero di chi vuole restarvi. È quanto emerge dal sondaggio diffuso oggi dall'istituto indipendente What Uk Thinks e rilanciato da Business Insider. L'ultima rilevazione incrocia i dati di sei sondaggi condotti tra il 25 aprile e il 3 maggio scorsi. Le due opzioni sono date a 50 e 50 laddove appena una settimana prima l'opzione Leave era data al 46% contro il 54% di Remain. Ciò significa che in appena sette giorni c'è stato uno spostamento dei consensi da un campo all'altro pari al 4 per cento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bozzicolonna

    24 Giugno 2016 - 15:03

    niente da fare. dio rincoglionisce i perdenti

    Report

    Rispondi

  • seve

    24 Giugno 2016 - 14:02

    la guerra con chi con la Prussia ? Ma fatemi il piacere coglioni , di imbrogli ne avete fatti anche troppi. Faremo come Peppone tutti in piazza per la PACE detto alla Peppone con accento emiliano rosso.

    Report

    Rispondi

  • frafilnic

    24 Giugno 2016 - 13:01

    Speriamo l'Italia segua presto la GB e riprenda in mano il proprio destino di Nazione libera e di guida culturale ed economica riacquistando il ruolo che Le spetta sullo scacchiere mondiale. La Merkel ha già fatto troppi danni al nostro paese assecondata dai nostri politici imbelli e voltagabbana

    Report

    Rispondi

  • Chry

    24 Giugno 2016 - 13:01

    È una forma di autismo, essere cittadini europei non cacella l'identità nazionale, ma la sottocultura del disagio e dell'isolamento hanno fatto breccia in una nazione gia debole, perdiamo tutti, non gli auguravo questa sorte

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog