Cerca

Guerra all'immigrazione

Trump: "Presto un nuovo 11 settembre". La catastrofica profezia del candidato

Donald Trump

Donald Trump torna ad attaccare - pesantemente - gli immigrati e, dopo il tanto evocato muro con il Messico, il candidato repubblicano alla Casa Bianca lancia l’allarme per un nuovo 11 settembre a opera dei migranti in arrivo. "Il nostro Paese ha già abbastanza difficoltà in questo momento senza l’arrivo in massa dei siriani", ha sostenuto il magnate newyorkese in un’intervista al National Border Patrol Council. E interrogato sulla possibilità di un nuovo 11 settembre, Trump non ha mostrato dubbi e ha assicurato che "accadranno brutte cose, un sacco di brutte cose". E ancora: "Ci saranno attacchi da non credere da parte delle persone che ora stanno venendo nel nostro Paese», ha spiegato, sostenendo che l’Isis paga i cellulari ai rifugiati. "Hanno i cellulari, ma non hanno soldi, non hanno niente. Chi paga le ricariche mensili? Hanno cellulari con sopra la bandiera dell’Isis", ha affermato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Karl Oscar

    17 Maggio 2016 - 07:07

    Chi lo sta preparando l american intelligence?

    Report

    Rispondi

blog