Cerca

L'iniziativa

David Cameron, mossa hot: il premier inglese s'iscrive alla app per incontri piccanti

David Cameron

Il primo ministro inglese è sbarcato su Tinder. Alla ricerca, dice il suo team, non di ottenere un’appuntamento bollente con qualche giovane millennials, ma di raggiungere quanti più giovani possibile per convincerli a votare. Sarà anche vero, certo è che Tinder è forse la piattaforma più controversa per diffondere spot politici, visto che il suo scopo principale è organizzare incontri on-line. Tuttavia, David Cameron non è disposto a fermarsi davanti a questo dettaglio quando si tratta di vincere il referendum ed evitare la Brexit. I più giovani sono meno inclini ad andare a votare rispetto al resto della popolazione, ma anche generalmente pro Unione Europea. Ecco allora il piano di Cameron, che si è schierato in favore della permanenza del Regno Unito nell’Ue: pubblicare sulla famosa app di dating degli spot che assomiglino a un profilo e che incoraggino gli utenti a registrarsi per il voto e recarsi alle urne. Gli utenti che usano Tinder sono circa 50 milioni ogni mese. Quanti giovani resisteranno alla tentazione di scorrere verso destra (like) sullo schermo del loro smartphone quando apparirà il faccione di Cameron, nella speranza di fare quattro chiacchiere con il primo ministro inglese in persona?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog