Cerca

Su Twitter

Sally Jones, la Miss Terrore inglese convertita all'Isis minaccia: "Londra boom, occhio alla metro"

Sally Jones, la Miss Terrore inglese convertita all'Isis minaccia: "Londra boom, occhio alla metro"

"Londra ----boom. Niente panico, suggerisco solo di prendere i mezzi a Londra". A minacciare gli inglesi con lo spettro di un attentato sanguinoso è Sally Jones, 45enne del Kent convertita all'Islam e all'Isis. L'ex musicista britannica si è trasferita in Siria con il compagno Junaid Hussain, hacker, e il figlio di 4 anni e ha cambiato il suo nome in Umm Hussain al-Britani. L'uomo è morto in un raid nel 2014, la donna porta avanti da sola la battaglia "di famiglia" contro l'Occidente. La sua arma? La propaganda sul web: dal suo profilo Twitter @MrsHu554in, ad oggi sospeso, ha pubblicato spesso minacce all'Europa e alla sua Inghilterra e messaggi deliranti dedicati ad Allah e alla jihad, alternandoli con sue foto di vita quotidiana, in burqa tra Siria e Iraq. "A essere onesta, vorrei tornare a Londra in giugno o a luglio, e in particolar modo nella Tube (la metro)", scriveva beffarda quella che i media britannici hanno ribattezzato Miss Terrore. Secondo i servizi di sicurezza, sarebbe proprio lei una delle addestratrici di donne aspiranti kamikaze, recentemente ammesse al martirio dai vertici dell'Isis. Di sicuro sempre su Twitter era molto attiva nel fare proselitismo nella sua ex patria: "Sorelle nel Regno Unito, seguite il Ramadan e uccidete gli infedeli che non vi permettono di rispettarlo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog