Cerca

Sogno o follia?

In Belgio arriva il primo birradotto: un fiume di birra scorre sotto la città di Bruges

birradotto

Sogno o follia? In Belgio presto una realtà: il birradotto, un sistema di tubature sotterranee per portare non l’acqua, ma la birra attraverso il centro storico di Bruges. Finanziato grazie a i 4 milioni raccolti attraverso una campagna di crowdfunding, sarà pronto entro l’estate, realizzando il sogno di quattrocento appassionati bevitori. Il “birradotto”, lungo tre chilometri e capace di trasportare circa 4 mila litri di birra ogni ora, collegherà il birrificio Brugse Zot (Il “Folle di Bruges”) alla fabbrica di imbottigliamento. “Un fiume di birra, più di quanto un uomo potrebbe riuscire a berne in una vita intera”, scherza soddisfatto Xavier Vanneste, il titolare della De Halve Mann, la casa produttrice della Brugse Zot.

Come ricompensa per il finanziamento, la De Halve Mann offrirà ai clienti una fornitura a vita di birra. Il sogno di poter far passare il birra dotto direttamente vicino alle case dei clienti, purtroppo, era troppo utopico, ma non si sa mai in futuro. Nel frattempo il progetto ha riscosso l’appoggio dell’intera cittadinanza, un successo così strepitoso da spingere le autorità ad autorizzare l’impianto del sistema di tubature sotterranee tra i canali e le abitazioni in stile gotico del centro medievale di una città patrimonio Unesco. Un’impresa, ma anche una scelta ecologica: le tubature sostituiranno le decine di camion cisterna che ogni giorno fanno la spola tra il birrificio nel centro storico e la fabbrica nella zona industriale in periferia. Chissà che in futuro anche gli abitanti possano usufruire direttamente di quel fiume di birra che scorre sotto i loro piedi…

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog