Cerca

Incubo in Florida

Strage al gay club: mattanza islamica? Orrore totale: 50 morti, ucciso il killer

Strage al gay club: mattanza islamica? Orrore totale: 20 morti, ucciso il killer

Terrore a Orlando, in Florida, negli Stati Uniti. Un uomo armato ha fatto irruzione in un locale gay e ha cominciato a sparare all'impazzata, colpendo più di 20 persone, secondo quanto riferito dai media locali. Stando ad un primo bilancio si conterebbero almeno 20 morti e una quarantina di feriti. Successivamente il folle si è barricato dentro al club e ha tenuto per ore in ostaggio diverse persone. "Sono state colpite molte persone", ha dichiarato la polizia di Orlando già quando era arrivata fuori dal locale. Gli agenti successivamente hanno risposto ai colpi, per poi intervenire all'interno del club: nella sparatoria che ne è seguita, il folle è stato ucciso. Un testimone citato da Sky News ha affermato che al momento della sparatoria all'interno del locale c'erano 100 persone. La sparatoria sarebbe iniziata verso le 2 del mattino, ora locale.

Il capo della polizia locale, lo sceriffo John Mina, ha spiegato: "Abbiamo tratto in salvo solo 30 persone". Dunque ha reso noto che "il killer era armato di un fucile d'assalto, una pistola e un tipo di ordigno". La polizia ha poi confermato che è stato fatto brillare un ordigno dagli agenti arrivati sul luogo dell'attacco con i cani anti-bomba. Un secondo congegno esplosivo è stato trovato anche addosso al killer del locale.

Ancora nessuna ipotesi concreta sul movente. L'Fbi ha parlato genericamente di "terrorismo", accreditando poi che la pista del "terrorismo interno". Eppure, tra i media, inizia a circolare l'ipotesi che ci sia una matrice islamica. Un nuovo duro colpo, per la Florida, a poche ore dall'agguato mortale contro Christina Grimmie, la cantante uccisa da un fan. Non a caso, nel corso della strage, la polizia ha postato informazioni molto parziali prudenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gianni Schicchi

    12 Giugno 2016 - 17:05

    invece secondo i rimbambiti del gay pride romano il nemico è lo stato d'Israele...

    Report

    Rispondi

  • mab

    12 Giugno 2016 - 16:04

    E adesso cari americani, votate quella sgradevole candidada......

    Report

    Rispondi

blog