Cerca

Il giallo

Svolta nella sparizione della piccola Maddy. Caso riaperto: sospetti sul nipote di Freud

Svolta nella sparizione della piccola Maddy. Caso riaperto: sospetti sul nipote di Freud

Un filo potrebbe legare sir Clement Freud, nipote del fondatore della psicanalisi, alla sparizione della piccola Maddy McCann. Due donne hanno infatti rivelato che l'ex deputato - che è morto a 85 anni, nel 2009 - aveva abusato di loro quando erano bambine. Kate e Gerry McCann, i genitori di Maddy, riporta il DailyMail, sono "inorriditi". 

Freud aveva infatti una villa a Praia da Luz, in Portogallo, proprio dove Madeleine è scomparsa nove anni fa. Suo figlio Matthew sostiene che il padre fosse in Gran Bretagna nella notte del 3 maggio 2007 e che aveva già 83 anni. Freud peraltro aveva incontrato i genirori di Maddy dopo la sua sparizione. La McCann ha pure scritto di uno di quegli incontri nel suo libro sul rapimento della figlia.

E' stata Sylvia Woosley a denunciare per prima che Freud l'aveva molestata quando lei aveva 10 anni. Una seconda donna, che vuole rimanere anonima, ha affermato che il politico ha abusato di lei da bambina e l'ha violentata quando aveva 18 anni. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu_ing

    15 Giugno 2016 - 22:10

    psicostrozanalisi che kaiser, certa gente ha ideato teorie sulla supercazzolaprematurata e ci sono coglioni che ci credono pervertiti alla woody allen, teste di cazzo, loro e chi di da retta inutili idioti

    Report

    Rispondi

  • eden

    15 Giugno 2016 - 16:04

    Questo può essere uno dei motivi per il quale il caso non è mai stato risolto per salvaguardare il politico e non infangare questo "diversamente galantuomo". In ogni caso anch'esse non fosse responsabile di questa bambina, se è vero, avrebbe abusato di altre adolescenti. Si faccia chiarezza. Sorge un dubbio: come mai queste due persone parlano solo adesso???

    Report

    Rispondi

blog