Cerca

Sapeva tutto?

L'inquietante scoperta su Cameron: il giorno prima del referendum...

David e Samantha Cameron

Pochi giorni prima del referendum sulla Brexit, il primo ministro dimissionario inglese David Cameron e sua moglie, Samantha, avrebbero sottoscritto un mutuo col colosso bancario HSBC per una casa da 3,5 milioni di pound a Nottingh Hill. Nello specifico, il mutuo secondo quanto riporta il Daily Mail sarebbe stato sottoscritto il 15 giugno, il giorno in cui il cancelliere dello scacchiere, George Osborne, aveva annunciato il "budget di emergenza" in caso di Brexit, ossia un piano di tagli ed aumento della pressione fiscale.

Il tempismo del finanziamento fa sorgere dei sospetti sulle intenzioni di Cameron, il quale, notano i maliziosi, stava forse già pianificando il suo addio a Downing Street. Sapeva forse già quale sarebbe stato l'esito del referendum? Stando ai registri catastali, pubblicamente disponibili, la coppia avrebbe firmato il contratto ipotecario con HSB usando i nomi completi. Un portavoce di Cameron, interpellato sulla questione dopo il referendum, ha risposto: "Le persone aprono spesso un mutuo. È una pratica comune, non sapevamo quale sarebbe stato il risultato del referendum". Una replica che, comunque, non azzera i sospetti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog