Cerca

L'addio

Faragexit, Nigel lascia il suo partito: "Torno a vivere"

Faragexit, Nigel lascia il suo partito: "Torno a vivere"

«Durante la campagna referendaria, ho detto che volevo di nuovo il mio Paese. Quello che sto dicendo oggi è che voglio indietro la mia vita, proprio adesso». Così il leader euroscettico Nigel Farage ha annunciato le sue dimissioni dall’Ukip, dopo la vittoria della Brexit nel referendum dello scorso 23 giugno. «La vittoria della Brexit al referendum - ha spiegato in una conferenza stampa a Londra - significa che la mia ambizione politica è stata raggiunta. Io sono entrato in questa lotta dalla parte delle imprese, perché volevo una nazione autonoma, e non per diventare un politico in carriera». Farage aveva annunciato le sue dimissione da leader dell’Ukip anche dopo le elezioni politiche britanniche del 2015, quando la sua formazione aveva ottenuto un risultato poco soddisfacente. Ma la direzione del partito le aveva respinte e lui le aveva ritirate. «L’Ukip ora è in buone condizioni e continuerà ad esserlo, con il mio pieno supporto. Con le dimissioni del premier David Cameron e con il partito Laburista lontano da molti suoi elettori, stanno per arrivare giorni migliori per l’Ukip», ha aggiunto. «Continuerò a sostenere il partito - ha ribadito Faragae - sosterrò il nuovo leader, guarderò il processo di negoziati per l’uscita da Bruxelles come un falco e forse commenterò in Parlamento europeo di volta in volta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltrota

    04 Luglio 2016 - 23:11

    Ubriacati, k0glione!!

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    04 Luglio 2016 - 14:02

    è come se salvini abbandonasse dopo aver vinto le elezioni, ma da noi non c'è questo "pericolo"

    Report

    Rispondi

blog