Cerca

Salah Abdeslam

La bella vita del terrorista di Parigi: in carcere, cella grande un piano e palestra personale

La bella vita del terrorista di Parigi: in carcere, cella grande un piano e palestra personale

Mini-palestra personale e un piano a sua completa disposizione: è la vita da carcerato d'oro di Salah Abdeslam, l'unico dei terroristi degli attacchi di Parigi del 13 novembre a essere rimasto in vita e ora in galera. A denunciare le condizioni in cui vive il jihadista a sono stati due giornalisti del Journal du Dimanche che hanno accompagnato il deputato Thierry Solère all'interno del sovraffollato carcere Fleury-Mérogis, nella regione di Parigi. Grazie a videocamere di sorveglianza attive 24 ore su 24 e alle testimonianze dei secondini, Solère ha potuto osservare il detenuto "vip" e farsi un'idea su come passa le giornate.


Pericolo di omicidio
- Abdeslam si sveglia ogni mattina alle 11 e trascorre il suo tempo tra cucina e reality show in tv, spiega il quotidiano. Per quanto riguarda l'attività fisica - Salah non può uscire in cortile per il timore di attacchi da parte degli altri detenuti - il 26enne può tranquillamente allenarsi in una piccola palestra che al momento è stata attrezzata con un vogatore ma che presto verrà arricchita con nuovi attrezzi. Una condizione che ha destato forti polemiche da parte della destra francese. "Non c'è alcun motivo per cui debba avere un trattamento diverso. Deve stare nella sua cella, deve essere protetto per evitare che si suicidi e che non possa testimoniare, ma questo è tutto", ha detto oggi l'ex primo ministro conservatore François Fillon, in un'intervista televisiva a BFM TV e RMC.  "Trovo incomprensibile inoltre che abbia addirittura uno spazio specifico per lo sport", ha aggiunto Fillon, ricordando che è qualcosa che "fa arrabbiare le famiglie delle vittime". Fillon si è lamentato inoltre che Abdeslam goda di queste condizioni favorevoli quando Fleury Merogis è una prigione con gravi problemi di sovraffollamento (la capienza è del 190%), "il che significa che molti detenuti si trovano a dormire su materassi direttamente sul pavimento", ha spiegato l'ex primo ministro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    05 Luglio 2016 - 07:07

    Anche i francesi sdi sono ricoglioniti come noi.

    Report

    Rispondi

blog