Cerca

Colpo di Stato

Turchia, i militari: "Abbiamo preso il potere, il Paese è nostro"

"Abbiamo preso il potere. Presto una nuova costituzione che preservi ordine e laicità". Così alle 22.30 i militari che hanno scatenato il colpo di Stato contro il presidente turco Erdogan. L'esercito ha preso il controllo della sede della tv di Stato ad Ankara, interrompendo tutte le trasmissioni televisive nel Paese. Mezzi blindati hanno anche occupato l'aeroporto internazionale Ataturk di Istanbul, teatro appena qualche settimana fa di un attentato terroristico jihadista. Tutti i voli da e per quello che è il terzo scalo aereo più trafficato d'Europa sono stati cancellati. Chiusi anche tutti gli altri aeroporti del Paese, che è di fatto isolato dal mondo. Esplosioni e colpi d'arma da fuoco sono stati uditi nella capitale Ankara e anche a Istanbul, dove sarebbero in corso scontri tra le forze fedeli al governo e quelle dei golpisti. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu_ing

    16 Luglio 2016 - 06:06

    I militari hanno capito che maometto ha rotto il cazzo, con le sue teorie da pecoraio demente, meglio uno stato cristiano

    Report

    Rispondi

  • gianni1946

    gianni1946

    15 Luglio 2016 - 23:11

    Speriamo che anche i nostri Militari si svegliano e mandino in galera tutti quelli che sono al Governo

    Report

    Rispondi

blog