Cerca

Attacco in Francia

Tre indagati per la strage di Nizza, in arresto la moglie dell'attentatore

Tre indagati per la strage di Nizza, in arresto la moglie dell'attentatore

La polizia francese ha fermato altre tre persone a Nizza nel quadro delle indagini sull'attentato sulla Promenade des Anglais giovedì notte. Lo ha reso noto l'emittente Europe 1. Venerdì era stata fermata l'ex moglie del’autore del massacro, Mohamed Lahouaiej Bouhlel, intorno alle 11 e, secondo il procuratore della Repubblica, Francois Molins, rimane in stato di arresto.

I fermi sono stati effettuati, hanno detto, tra le persone della "stretta cerchia" di conoscenze dell'attentatore e sono stati condotti in diverse zone della città. Un giornalista ha intanto visto circa 40 agenti della polizia speciale fare irruzione in un appartamento non lontano dalla stazione centrale, dove una persona è stata arrestata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquineddu

    16 Luglio 2016 - 12:12

    beh, certo che siamo messi bene, i primi convincimenti lasciano di sasso: è un lupo solitario, è frustrato, non c'ha un euro ecc. e che ti fa'? affitta un camioncino di quasi 20 metri - sì quelli che non costano un cazzo affittarli, tra caparre e cazzi vari ti levano 3-4 mila euri per una settimana - ... ma non c'ha un soldo. boh, vabbè che siamo minkjoni... ma non esageriamo!!

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    16 Luglio 2016 - 10:10

    certo i francesi hanno un intelligence di primo ordine ,forse Hollande no li paga .

    Report

    Rispondi

blog