Cerca

Fine tremenda

Si era comprato una camicia d'oro da 230mila euro: massacrato e ucciso da 12 uomini

Si era comprato una camicia d'oro da 230mila euro: massacrato e ucciso da 12 uomini

Massacrato, pestato a sangue e ucciso da 12 uomini davanti agli occhi del figlio 22enne: è finita così, tragicamente, la vita di Datta Phuge, 48enne indiano diventato famoso nel 2013 per essersi fatto confezionare una camicia d'oro del valore di 230mila euro. Secondo quanto riporta la Bbc, giovedì notte l'uomo era a un compleanno in una zona isolata di Dighi. quando è stato assalito dal gruppo di uomini armati di lame: quattro persone sono state fermate. "Alcune persone mi chiedono perché indosso tanto oro, ma era il mio sogno - aveva commentato Datta alla Bbc, dopo quella sua clamorosa scelta - . Le persone hanno diverse aspirazioni. Alcune persone vogliono possedere Audi o Mercedes, o grandi automobili. Io ho scelto l'oro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brontolo1

    17 Luglio 2016 - 19:07

    india,un miliardo e rotti milioni di abitanti,la maggior parte poveri ma ci sono anche 250 milioni di ricchi! e poi un mercato delle armi che assorbe moltissimi fondi,i vettori spaziali ed le armi nucleari!della serie :quando qualcuno mi avvicina,a qualsiasi titolo,per chiedermi un'obolo per dei non meglio precisati "poveri indiani" lo faccio correre!

    Report

    Rispondi

blog