Cerca

Vittime innocenti

Yannis, 4 anni, il simbolo di Nizza. Il racconto straziante del padre: "Così l'ho visto morire"

Yannis, 4 anni, il simbolo di Nizza. Il racconto straziante del padre: "Così l'ho visto morire"

La sua foto, mentre gioca in spiaggia, è lo straziante simbolo della strage di Nizza: il piccolo Yannis Coviaux, 4 anni, è una delle vittime del terrorista tunisino. Suo padre Mickael e la madre si sono salvati per miracolo, ma il dramma è per questo moltiplicato: hanno visto morire il bimbo davanti ai loro occhi, in strada. L'uomo ha ricostruito quei secondi tragici al Corriere della Sera e il suo racconto lascia senza parole. 

Il racconto straziante - "Yannis era felice, stava giocando con i suoi amichetti. Il mese scorso aveva fatto 4 anni. Era lui il capo, era un bambino che sapeva imporsi. Stavamo cercando di convincerlo a tornare a casa". Le sue prime stati il bimbo le aveva trascorse a Saint Laurent du Pont, dai nonni. "L'anno scorso non lo avevamo portato perché avevamo passato la giornata al mare. Giovedì mia moglie ha insistito, e perché no, ci sembrava una bella idea", spiega senza più lacrime il signor Coviaux. La famiglia era in spiaggia con un'amica e i suoi due figli, ad assistere ai fuochi del 14 luglio. Risaliti in strada e diretti al parcheggio, vengono travolti dal tir assassino. Mickael lo vede e finisce a terra solo sfiorato. Il piccolo Yannis è più avanti di una ventina di metri, corre sul marciapiede con gli amichetti. "Quando mi sono rialzato, l'ho visto - racconta il padre -. Era piegato su se stesso, con un braccio allungato sopra la testa. Ho capito subito". Lo prende in braccio e corre, per mezzo chilometro, fino a un'ambulanza: "Ma sapevo, lo sapevo già". Yannis non ce la fa, è già morto. E sta morendo anche l'amica della coppia, sotto gli occhi dei suoi due bambini. "Io quasi non ho fatto caso, davvero. Pensavo solo a Yannis", si scusa quasi Mickael. "Mia moglie urlava, non smetteva di urlare. E io lo tenevo in braccio, il mio bambino morto, il mio unico figlio. Non so quanto tempo sono rimasto così".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lupoclauss

    17 Luglio 2016 - 19:07

    Il musulmano col vestito bianco infiltrato in Vaticano non ne fa cenno nei suoi sproloqui domenicali ....

    Report

    Rispondi

  • lupoclauss

    17 Luglio 2016 - 19:07

    Il musulmano col vestito bianco infiltrato in Vaticano non ne fa cenno nei suoi sproloqui domenicali ....

    Report

    Rispondi

blog