Cerca

Il colpo di stato fallito

Edward Luttwak: "Il golpisti turchi dovevano uccidere Erdogan"

Edward Luttwak: "Il golpisti turchi dovevano uccidere Erdogan"

"hanno violato le prime due regole da rispettare perchè un golpe abbia successo". Così, in una intervista al quotidiano "Il Giornale", il politologo americano Edward Luttwak spiega il fallimento del colpo di stato di venerdì scorso in Turchia". Il primo errore è stato quello di non immobilizzare lontano dall'epicentro dell'azione le forze in grado di opporsi. "A Istanbul - spiega Luttwak - le forze fedeli al presidente hanno avuto lo spazio di manovra e il tempo necessari per contrattaccare e ingrossare le file della popolazione contraria al colpo di mano". Ma, soprattutto, gli insorti hanno violato la regola più importante: "Il capo del governo deve essere catturato o ucciso. Il golpe non riesce se lui resta a piede libero e se, addirittura, riesce a incitare la popolazione alla resistenza come ha fatto venerdì in tarda serata Erdogan parlando da uno smartphone alla Cnn turca".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    17 Luglio 2016 - 20:08

    la Russia muove le sue pedine nello scacchiere mondiale. Non è un golpe fallito il colpo di Stato in Turchia. Se Erdogan non fosse fuggito sarebbe stato ucciso e sostituito da un altro più gradito agli Usa. Erdogan durante la fuga quasi certamente si è consultato con Putin per il da farsi. Putin lo ha consigliato di rimanere beffando gli Usa. a rimetterci ora è la Nato. Putin si frega le mani

    Report

    Rispondi

blog