Cerca

Massacrati e umiliati

Furia sanguinaria, come li ha ridotti. La vendetta di Erdogan sui golpisti

Furia sanguinaria, come li ha ridotti. La vendetta di Erdogan sui golpisti

Dopo il fallimento del golpe è il momento delle purghe. Erdogan era stato chiarissimo: "Faremo pulizia all'interno di tutte le istituzioni dello Stato" per liberarle dal virus che ha innescato la rivolta di venerdì sera. E così, tre giorni dopo, l'epurazione continua. "Sono 7.543 le persone arrestate, tra cui 100 agenti di polizia, 6.038 soldati, 755 tra giudici e procuratori, e 650 civili. Per 316 è stata confermata la custodia preventiva", spiega il premier Binali Yildrim. Dunque anche un nuovo bilancio: 208 morti, di cui 145 civili, 60 poliziotti e 3 soldati. Uccisi anche più di 100 golpisti. E mentre continuano le retate, con le forze di sicurezza impegnate sin dall'alba, spunta una foto forse più impressionante di tutte le altre. Nell'immagine si vedono alcuni dei militari arrestati in Turchia: mani e piedi legati, seminudi, con il capo chino. Un'immagine preoccupante, così come preoccupano le sorti dei golpisti arrestati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    19 Luglio 2016 - 08:08

    Esattamente come facevano Stalin e Hitler.

    Report

    Rispondi

  • Tiger75

    18 Luglio 2016 - 21:09

    e vogliono far entrare questa gente in UE ?

    Report

    Rispondi

  • blues188

    18 Luglio 2016 - 18:06

    Chissà come si preoccupano i nostri rossi buonisti nel vedere queste immagini strazianti.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    18 Luglio 2016 - 18:06

    Chissà come si preoccupano i nostri rossi buonisti nel vedere queste immagini strazianti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog