Cerca

In visita

Arriva Putin, vanno in tilt tre nazioni. Caos per le folli pretese dello zar

Arriva Putin, vanno in tilt tre nazioni. Caos per le folli pretese dello zar

La visita del presidente russo Vladimir Putin in Slovenia ha mandato in tilt il traffico in Austria e Croazia visto che i controlli di sicurezza incrementati coincidono con un'alta affluenza di turisti per le vacanze. Putin visiterà la cosiddetta cappella russa di Vrsic, vicino alla frontiera austriaca, costruita in memoria dei soldati che nel 1916 hanno perso la vita in una slavina di neve mentre costruivano una strada come prigionieri di guerra dell'impero austro-ungarico. L'arrivo di Putin a Lubiana era inizialmente previsto per le 13, ma è stato poi ritardato di un'ora, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa slovena Sta.

Nell'ambito delle misure di sicurezza è stat a chiusa una parte dell'autostrada che collega Lubiana all'Austria. Secondo quanto ha riferito all'agenzia di stampa austriaca Apa un rappresentante della ditta che gestisce le autostrade, dal lato austriaco del confine stamattina sabato 30 luglio si è creato un ingorgo stradale di 10 chilometri, con tempi d'attesa di 90 minuti, per attraversare il tunnel di Karawanken di collegamento con la Slovenia. Anche l'amministratore delle strade croate, Hac, ha riferito di code fino a 10 chilometri in diversi punti delle strade fra la costa adriatica e la Slovenia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gigi primo

    30 Luglio 2016 - 17:05

    Dove sta il problema?! In Italia e' tutti i giorni caos sulle strade! Anche voi contro Putin, eppure dovreste conoscere le mire dell'abbronzato! E' peggio di uno scorpione e con i colpi di coda............

    Report

    Rispondi

  • emigratoinfelix

    30 Luglio 2016 - 17:05

    perche' non parlate anche del grande circo e richieste ancora piu' draconiane relative ai viaggi del obama all'estero e del suo seguito dioltre mille,dico mille persone?

    Report

    Rispondi

blog