Cerca

La scoperta

Scovato il regista della strage di italiani. Ecco chi ha voluto la mattanza a Dacca

Scovato il regista della strage di italiani. Ecco chi ha voluto la mattanza a Dacca

La polizia ha identificato il regista dell’attacco di Dacca, in cui sono il primo luglio scorso sono rimaste uccise 22 persone, tra le quali nove italiani. Si tratta di Tamin Ahem Chowdhury, cittadino canadese di origine bengalese ritornato in Bangladesh tre anni fa, considerato il leader della cellula locale dello Stato Islamico.

"Abbiamo identificato Chowdhury come il regista di due attacchi ed una caccia all’uomo è stata lanciata", ha detto una fonte della polizia di Dacca. A permettere la svolta investigativa è stato un raid condotto quattro giorni fa dalla polizia in un quartiere di Dacca, durante il quale sono stati sequestrate prove che hanno permesso di identificare il regista dell’attacco nel ristorante della capitale, si legge sui media indiani.

Secondo la polizia, l’uomo usava il covo nel quartiere di Kalyanpur per incontrare i militanti, spronarli all’azione e fornire loro assistenza finanziaria per organizzare gli attacchi. Nel raid dei giorni scorsi, la polizia ha ucciso nove militanti, tra i quali un giovane che aveva anche la cittadinanza americana. L’unico sopravvissuto catturato starebbe collaborando e durante gli interrogatori avrebbe confessato che la cellula aveva avuto armi, fondi ed altro equipaggiamento dal Jamàatul Mujahideen Bangaldesh

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog