Cerca

L'operazione

Fbi, il blitz anti-mafia: 46 arresti. Erano il terrore di NY: cosa facevano

Fbi, il blitz anti-mafia: 46 arresti. Erano il terrore di NY: cosa facevano

L’Fbi ha arrestato questa mattina a New York 40 affiliati alle famiglie di Cosa Nostra Genovese, Gambino, Lucchese e Bonanno. Lo rende noto il Federal Bureau su Twitter. Secondo quanto riporta il New York Post, l’operazione è stata condotta in cinque Stati. Tra gli arrestati, che sono in tutto 46, vi è anche il boss di Filadelfia, Joseph Merlino, fermato nella sua residenza estiva in Florida. Il blitz è scattato all’alba negli Stati di New York, in New Jersey, Florida, Massachusetts e Connecticut. Le accuse sono di estorsione, usura, traffico d’armi, contrabbando, frode assicurativa sanitaria. La maggior parte delle attività criminali orbitavano intorno a New York City. Soprannominato East Coast LCN Enterprise, il gruppo portava avanti lo schema per arricchire i membri e i capi delle varie famiglie con violenza ed estorsione, incendio doloso, racket, vendita illegale di armi da fuoco e gestione illecita di saloni di gioco d’azzardo. Alcuni degli affiliati citati nell’atto di accusa hanno soprannomi significativi, spiega il New York Post, come Nicholas Nicky la Parrucca Vuolo, Anthony ’noy lo storpio Cassetta, John rimorchiatore Togino e Eugene Gallo Onofrio. Rischiano una pena fino a 20 anni di carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chry

    05 Agosto 2016 - 00:12

    bastradi, sono sempre loro, gli italiani

    Report

    Rispondi

blog