Cerca

Crollo delle torri

A quindici anni dall'11 settembre sono 5.400 i malati di cancro

A quindici anni dall'11 settembre sono 5.400 i malati di cancro

Una seconda strage. Certo, non epocale quanto la prima, quella dell'11 settembre 2001 quando furono circa trentamila le vittime del più grave attacco terroristico della storia dell'umanità. Ma con numeri comunque pazzeschi, quelli di quanti si sono malati di cancro in conseguenza del crollo delle Torri gemelle di New York. Secondo il programma sanitario "World Trade Center" del Centre for Disease, Control and Prevention, sono in tutto (finora) 5.400 i cittadini ai quali è stato diagnosticato un cancro legato alle polveri sprigionate dal crollo delle torri.

Un numero triplicato rispetto a quello registrato nel 2014, quando i casi erano 1.822. Segno che il male colpisce in modo grave e diffuso sul lungo periodo e che quindi negli anni a venire le cifre potrebbero crescere ancora. Per l'86% i malati sono primi soccorritori e volontari. Persone cioè che sono venute a contatto con le polveri nell'immediatezza del crollo, inalandole o trovandosi completamente coperte da capo a piedi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • baldob

    19 Agosto 2016 - 09:09

    Le vittime furono dell'11 settembre furono 3.000, non 30.000. Dubito, molto, di 5.400 casi di cancro connessi dal crollo. Non esistono cause possibili di un così alto numero di tumori collegabili. Molto più logico ipotizzare (sempre che la notizia non fosse falsata all'origine) che si tratti di tesi legate alla ricerca di rimborsi per via giudiziaria. Certe cose non accadono solo in Italia.

    Report

    Rispondi

  • adler0068

    18 Agosto 2016 - 14:02

    anche una sola vittima occidentale giustifica la ritorsione con milioni di musulmani morti. Spero in Trump

    Report

    Rispondi

  • allerria

    18 Agosto 2016 - 13:01

    "trentamila le vittime del più grave attacco terroristico della storia dell'umanità"avete messo uno zero in più, furono circa tremila.i più grandi attacchi terroristici della storia dell'umanità furono i bombardamenti atomici sulle città giapponesi da parte dei vostri amici usa.contro i quali non ci fu un processo di norimberga ma una semplice scrollatina di spalle e via con altre guerre.ciao

    Report

    Rispondi

    • bozzicolonna

      18 Agosto 2016 - 16:04

      vero.. ma gli zeri non contano.. no?::).cmq a parte questo è chiaro che chi perde è fregato..e chi vince beato... è sempre stato così...guarda un poco i nostri partigiani.. hanno vinto la guerra con qualche fucilata .. e sono quasi cento anni che ci fottono e strafottono

      Report

      Rispondi

blog