Cerca

Storie

Come Melania stregò Trump: lo storico incontro tutto grazie a un italiano

Come Melania stregò Trump: lo storico incontro tutto grazie a un italiano

Delle cose che l'Italia può vantare come glorie nazionali, ce n'è una che forse non tutti sanno. E' stato infatti un italiano a presentare Melania a Donald Trump una ventina di anni fa. E ora racconta come avvenne lo storico incontro in uno dei club più esclusivi di New York.

Paolo Zampolli è un imprenditore milaese, attivo nell'edilizia e nelle agenzie di modelle, che a tempo perso è anche ambasciatore all'Onu per il Commonwealth of Dominica. Come ha riferito in un'intervista a La Stampa, Zampolli conosceva già da tempo Melania perché l'aveva scoperta lui all'epoca in cui la futura lady Trump era "solo" una modella europea. Conosceva anche Donald e aveva anche lavorato per lui: "Un sera eravamo da Cipriani, dopo la sfilata di Victoria’s Secret. Donald mi disse: “Paolo, sei troppo bravo per il mondo della moda, vieni con me”. Il giorno dopo ero il direttore delle sue operazioni internazionali".

L'incontro tra Donald e Melania avvene al club Kit Kat nel 1998. Zampolli aveva invitato sia Melania che Donald: "Donald arrivò accompagnato da un’altra ragazza, l’ereditiera norvegese Celina Midelfart, ma appena vide Melania rimase colpito. Qualche settimana dopo invitai Trump a cena a casa mia, e con una certa sorpresa lo vidi arrivare accompagnato da Melania". E così iniziò un rapporto destinato a sfociare in matrimonio nel 2005 a Palm Beach. Ma che cosa aveva Melania più delle decine di attrici e modelle che Donald aveva già frequentato? "Lui non era più un ragazzino, lei era una donna di 28 anni molto elegante, educata, istruita. Lo ha affascinato nel suo complesso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog