Cerca

Chiesa d'Irlanda

I seminaristi usano Grindr per incontri gay: preoccupazione nella Chiesa, la decisione dell'arcivescovo

I seminaristi usano Grindr per incontri gay: preoccupazione nella Chiesa, la decisione dell'arcivescovo

I vertici della Chiesa cattolica d'Irlanda stanno pensando di limitare l'accesso a Internet per i giovani seminaristi del Saint Patrick di Maynooth. La causa? L'organizzazione di incontri gay attraverso l'app Grindr che ha scandalizzato il centro.

Secondo il MailOnline, è stato l'arcivescovo di Dublino a lanciare l'allarme, manifestando l'intenzione di voler spostare i seminaristi da Maynooth al collegio irlandese di Roma, dopo che gli erano giunte parecchie segnalazioni anonime che riportavano di incontri omosessuali tra i giovani in procinto di prendere i voti.

Gli amministratori del seminario si sono detti preoccupati del clima che si sta creando attorno alla vicenda, definendo "maliziosi e speculativi" i media. E intanto hanno istituito una commissione di controllo per fare maggior luce sulla vicenda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Yossi

    27 Agosto 2016 - 09:09

    Ma hanno ricevuto il famoso manualetto edito dal Vaticano ?

    Report

    Rispondi

  • orione1950

    orione1950

    26 Agosto 2016 - 13:01

    Ed il papa fa il libretto sul sesso per noi normali.

    Report

    Rispondi

blog