Cerca

Barriere

Un muraglia per bloccare gli immigrati: la lezione della Gran Bretagna alla Ue

8
La mossa estrema della Gran Bretagna contro gli immigrati: come farà a bloccarli

Un grande muro a Calais, in Francia, per impedire il passaggio degli immigrati dal nord della Francia. Lo farà la Gran Bretagna, come ha annunciato il ministro dell’Interno.  

Già soprannominata la "grande muraglia di Calais", la barriera sarà alta 4 metri lambirà per un chilometro entrambi i lati della strada principale che porta alla città nel nord della Francia. I lavori inizieranno questo mese e si prevede che termineranno entro la fine dell’anno per un costo di circa 2,7 milioni di euro. A finanziarli il governo di Londra, come previsto da un accordo raggiunto con la Francia a marzo.  

La Bbc conferma la notizia e cita il sottosegretario per l’immigrazione Robert Goodwill che ha sottolineato come la sicurezza intorno al porto sia stata "intensificata ricorrendo ad attrezzature migliori". Il muro servirà a proteggere la strada da eventuali irruzioni da parte degli immigrati, migliaia dei quali vivono nel campo, la cosiddetta “Giungla”. Ma Richard Burnett, direttore esecutivo dell’Associazione autotrasportatori, ha parlato di "cattivo uso del denaro dei contribuenti", aggiungendo che sarebbe molto meglio spendere quei soldi per "aumentare la sicurezza lungo le strade di accesso".  

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nopolcorrect

    12 Settembre 2016 - 17:05

    Dio strabenedica gli Inglesi. Finché erano gli Ungheresi....ma ora anche la Gran Bretagna....e i confini sono chiusi a Ventimiglia, a Chiasso e al Brennero. Di ricollocamenti ovviamente, e come era prevedibile, neanche a parlarne. Gli Europei ci stanno lasciando liberi di negrizzarci a nostro piacimento e con la benedizione di Bergoglio. Viva l'Italia appendice africana in Europa. Poveri noi...

    Report

    Rispondi

  • dodaro

    08 Settembre 2016 - 08:08

    Un paese normale che difende il suo territorio, come era in passato . Tutti gli Stati Europei devono controllare i propri confini. Tu Italia non sei normale , non conti nulla fai decidere a quei imbroglioni dell'UE.Quello che sto scrivendo è condiviso dalla stragrande maggioranza del popolo europeo. Solo il Renzi di Rignano sull'Arno e il suo PD la pensano diversamente.

    Report

    Rispondi

  • heinreich

    08 Settembre 2016 - 08:08

    beati gli inglesi che hanno politici che pensano a loro e non i nostri che pensano solo agli zingari ed ai negri

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media