Cerca

Beccato, è in enormi guai

Con l'africano nel baule. Deputato di sinistra indagato: traffico d'uomini. Chi è / Foto

9
Diether Dehm

Si chiama Diether Dehm, è un parlamentare del Bundestag tedesco del partito di sinistra Die Linke, e alla fine dello scorso agosto ha aiutato un rifugiato africano a fuggire dall'Italia in Germania, trasportandolo di nascosto nel bagagliaio della sua auto. Lo ha dichiarato lui stesso, affermando di non voler fornire ulteriori dettagli per proteggere il migrante. Il risultato? Dehm ora è indagato per traffico di migranti e il giovane, pur non identificato, rischia l'espulsione. Da par suo, il politico si difende affermando: "Mi aspetto da tutti la disobbedienza civile, piuttosto che sottoporre esseri umani alla morte per soffocamento o a una lunga marcia.

Dehm ha anche raccontato come sono andate le cose. Dopo aver trascorso qualche giorno nella sua abitazione sul Lago Maggiore, ha nascosto l'africano nella sua auto, per poi trasformarlo in Germania attraverso la Svizzera. Dunque, una volta in Germania, lo ha consegnato a un centro di assistenza rifugiati. Il giovane, dopo la morte della madre, aveva tentato di ricongiungersi col padre, già residente in Germania, ma era restato bloccato in Italia. Successivamente Dehm, sul suo profilo Facebook, aveva pubblicato una foto che mostrava il ragazzo all'interno del bagagliaio e il ringraziamento di una volontaria, che affermava: "L'ha caricato senza indugi sulla propria auto e l'ha trasportato attraverso tre confini, dove vive la sua famiglia".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ernesto1943

    13 Settembre 2016 - 14:02

    in confronto a noi sono dei poveracci noi li andiamo a prendere con le navi.

    Report

    Rispondi

  • kywest

    13 Settembre 2016 - 09:09

    Se la caverà dichiarando che era per uso personale...

    Report

    Rispondi

  • filder

    12 Settembre 2016 - 19:07

    Ma di che cosa stiamo parlando? Sarei (saremmo) contento/i se altri tedeschi come il deputato in oggetto, venissero in Italia a prenderseli magari tutti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media