Cerca

Schiaffo all'Europa

"Heil Merkel". Parla Juncker, assurdo: a Strasburgo fa questa cosa qua

"Heil Merkel". Parla Juncker, assurdo: a Strasburgo fa questa  cosa qua

I più maliziosi, ascoltandolo, avranno pensato: "Ci mancava un bel Heil Merkel". Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, lussemburghese, sceglie di usare la lingua tedesca per il suo discorso sullo stato dell'Unione europea a Strasburgo. Non il francese, dunque, lingua della diplomazia europea e peraltro "di casa". E nemmeno l'inglese, che avrebbe creato forse un po' d'imbarazzo dopo la Brexit. Meglio la lingua di Angela Merkel: nessun fraintendimento con chi, da Berlino, dirige ormai da anni i giochi dell'Unione in maniera smaccata. 

Dopo la Brexit - "I nostri amici e partner nel mondo, tutti profondamente dispiaciuti per la Brexit, si chiedono preoccupati se la decisione britannica sia l'inizio di un processo di dissoluzione dell'Unione Europea - ha spiegato Juncker -. Dico qui e oggi: rispettiamo e siamo dispiaciuti allo stesso tempo per la decisione britannica, ma l'esistenza dell'Unione europea non è a rischio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • oenne

    15 Settembre 2016 - 00:12

    mal sehen wo endet diese unmenschlich europa

    Report

    Rispondi

  • oenne

    15 Settembre 2016 - 00:12

    mal sehen who endet diese unmenschlich europa

    Report

    Rispondi

  • francori2012

    14 Settembre 2016 - 18:06

    Popppolo italico,sveglia! La sola presenza di Junker nella gerontocrazia e dabbenaggine dell'unione, è la prova di quali menti e mani siamo.Se per Dicembre il referendum austriaco,va come deve,sarà l'ora di tirare le somme.Per fortuna l'Austria non ha subito "L'Anschluss"dei cervelli come ai tempi di Hitler,ha subito il Paese.Se si lamentano loro,che ci stiamo a fare,nell'U.E.? Francori2012

    Report

    Rispondi

  • seve

    14 Settembre 2016 - 16:04

    O NOI O LORO , QUESTO E' IL PROBLEMA.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog