Cerca

A Farah

Afghanistan, esplode un ordigno Feriti due militari italiani

Il blindato si è ribaltato: coinvolti due soldati e un interprete afghano. Ricoverati in ospedale ma nessuno è grave

Afghanistan, esplode un ordigno Feriti due militari italiani

Un ordigno è esploso al passaggio di una pattuglia nella provincia di Farah, nell’ovest dell’Afghanistan e due soldati italiani sono rimasti feriti in modo non grave. Lo ha riferito il contingente italiano in Afghanistan.L’ordigno rudimentale (Ied) è esploso alle 08.50 locali (le 05.20 italiane) al passaggio di una pattuglia sulla strada che collega Bala Baluk a Shewan, nella provincia meridionale di Farah, investendo il blindato Lince che si è ribaltato provocando il ferimento non grave dei due militari dell'Esercito e di un interprete afghano. I tre feriti sono stati soccorsi dagli altri componenti della pattuglia ed evacuati in elicottero all’ospedale da campo statunitense di Farah, dove si trovano ricoverati con ferite agli arti superiori. 

"Desidero esprimere i miei sinceri auguri di pronta guarigione ai due militari italiani rimasti feriti. A tutto il nostro contingente, impegnato nel contrasto al terrorismo internazionale, giungano la mia vicinanza e il mio ringraziamento per l’ottimo lavoro che quotidianamente svolge lontano dagli affetti più cari" ha detto l'ex ministro alla Difesa Ignazio La Russa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nehopienele

    06 Marzo 2013 - 15:03

    E che cavolo ci sono ancora a fare li' ?? Abbiamo i nostri gravi problemi e dell'Afghanistan non ce ne frega niente !! Costi in armamenti, carburanti, logistici, stipendi, in vite umane. Quei soldi diamoli alle piccole imprese e togliamo l'Imposta Monti Uccide !!!

    Report

    Rispondi

blog