Cerca

Signori, in ginocchio

L'enorme pene, schiaffo alla politica di Bruxelles

L'enorme pene, schiaffo alla politica di Bruxelles

Un sonoro schiaffo ai "signori" di Bruxelles e alla politica europea. Anzi, al politico europeo. Chiamatela arte, chiamatelo vandalismo, il significato è chiarissimo: nel comune di Saint Gilles, a Bruxelles, sede della Commissione Europea, è apparso questo enorme pene. Un gigantesco murales comparso nel cuore della città, realizzato nottetempo sul lato di una palazzina, nei pressi di una fermata del tram.

L'autore resta ignoto, ma lo stile ricorda chiaramente quello di altri murales comparsi nella capitale belga, tra i quali quello di una donna che fa autoerotismo su un muro che affaccia su una delle vie più lussuose della città, avenue Louise. Provocazioni rivolte alle autorità continentali, o almeno questo è quel che si sospetta. Nessuno sa per certo chi sia l'artista, ma secondo alcune indiscrezioni l'autore potrebbe essere Vincent Glowinski, che lavora a Bruxelles sotto il nickname di Bonom. Il diretto interessato ha negato

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    08 Ottobre 2016 - 06:06

    fosse stata una statua, ci sarebbe la fila dei parlamentari europei tutti con il numero della chiocciola di precedenza per poterlo provare

    Report

    Rispondi

  • perseveranza

    07 Ottobre 2016 - 19:07

    Provocazione o meno, resta il pessimo gusto. Non era il caso.

    Report

    Rispondi

  • nick2

    07 Ottobre 2016 - 17:05

    Quando si tratta di peni enormi, voi siete sempre sul pezzo...

    Report

    Rispondi

blog