Cerca

Scoperte

Lo chiamano Anaconda: prima notte di nozze da incubo "E' spaventoso e lungo come un cetriolo"

Lo chiamano Anaconda: prima notte di nozze da incubo "E' spaventoso e lungo come un cetriolo"

Avevano deciso di aspettare fino alla prima notte di nozze per consumare il loro amore, ma forse sarebbe stato meglio dare una sbirciatina prima. L'illibata moglie, infatti, alla vista della virilità del marito, ha dato di matto, spaccandogli una bottiglia in testa e cercando di soffocarlo.

Succede in Sudafrica, durante la luna di miele del trentaduenne Mnombo Madyibi e della sua compagna. Lui era chiamato dai compagni di football "Anaconda" per il suo organo genitale molto sviluppato: peccato che la donna non lo sapesse, e nel momento in cui l'anaconda è saltata fuori, a lei sia preso un colpo.

Come riporta il DailyMail, la sposina, dopo che il marito ha cercato di andare avanti con il petting e consumare il matrimonio, gli ha morso un orecchio, ha cercato di soffocarlo con un orso di peluche che lui le aveva regalato e ha chiuso la nottata in bellezza spaccandogli una bottiglia di vino in testa. "E' lungo come un cetriolo, è spaventoso e peloso come un cespuglio" ha detto la donna per giustificare la sua reazione.
"Ho sempre sentito parlare di allungamento del pene, non di riduzione" ha commentato il povero Madyibi, che ha accettato di andare, insieme alla moglie, da un terapista di coppia.
In questo caso le dimensioni contano davvero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    12 Ottobre 2016 - 17:05

    se suo marito lo sopra nominavano "pisellino" questa non avrebbe avuto nessun dubbio al riguardo?, va, che gli è andata bene.

    Report

    Rispondi

  • falkrr900

    12 Ottobre 2016 - 16:04

    Mnombo Madyibi, se la mogliettina non ha nulla in contrario, avrei due colleghe che avrebbero tanto bisogno di conoscerti......

    Report

    Rispondi

  • bozzicolonna

    12 Ottobre 2016 - 11:11

    madonna che cazzata, appunto

    Report

    Rispondi

blog