Cerca

In Austria

Sarà distrutta la casa di Hitler bambino. Perché la abbattono e cosa diventerà

Sarà distrutta la casa di Hitler bambino. Perché la abbattono e cosa diventerà

Il governo austriaco distruggerà la casa natale di Adolf Hitler a Braunau am Inn. Lo ha annunciato il ministro dell'Interno, Wolfgang Sobotka, parlando a Die Presse, spiegando che "la casa di Hitler sarà abbattuta. Resteranno le fondamenta su cui sarà costruito un nuovo edificio". La casa sarà consegnata al comune di Braunau per scopi benefici o ufficiali dopo che una commissione di tredici esperti ha studiato per mesi come trasformare l’edificio. Il ministro Sobotka ha parlato di «"accurata ristrutturazione architettonica che cambi l’effetto simbolico dell’edificio" in questione.

Negli anni la casa era stata affittata dalla proprietaria allo stato austriaco e al comune di Braunau per evitare che si trasformasse in un santuario neonazista. A luglio, il governo austriaco aveva approvato una legge per espropriare l’abitazione in cui Hitler nacque nel 1889 e visse i suoi primi tra anni di vita. L’esproprio pone fine a una lunga battaglia giuridica con la proprietaria che si era sempre rifiutata di vendere l’immobile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • beppazzo

    18 Ottobre 2016 - 14:02

    Se ne accorgono dopo 70 anni? Coumque prima andava bene , si vede non rende più.

    Report

    Rispondi

  • Oscar1954

    18 Ottobre 2016 - 11:11

    Invece a Predappio i compagni, che sono al potere, si tengono ben stretta la casa natale di Benito Mussolini e la tomba cimiteriale in quanto fonte di ricchezza per tutta la comunità, pur rinnegando il personaggio.

    Report

    Rispondi

  • Giumaz

    18 Ottobre 2016 - 11:11

    Si pongono allo stesso livello di Zapatero. Ma la storia non si cambia nomi di strade o abbattendo monumenti e edifici.

    Report

    Rispondi

blog