Cerca

Quale accoglienza?

Calais, stuprata un'interprete della tv francese: sospetti su un immigrato

Violentata dagli immigrati a Calais: interprete della tv francese brutalizzata nel campo profughi

Una interprete della tv francese France 5, che accompagnava un giornalista in un reportage nella "jungla" di Calais, il campo migranti nel nord della Francia, è stata violentata la notte scorsa. Secondo quanto si apprende dalla procura, la donna - 38 anni, di origini afghane e traduttrice di lingua pashtu - sarebbe stata violentata da un uomo sotto la minaccia di un coltello. Dai primi accertamenti sembra che l'autore dello stupro sia un migrante.

La troupe di France 5 stava girando di notte, fra le 2 e le 3, quando è stata aggredita da 3 afghani, secondo la ricostruzione della Procura, secondo la quale si trattava "a priori di tre migranti, stando alle dichiarazioni delle vittime". All'inizio gli aggressori hanno tentato di rubare il materiale televisivo, poi uno dei tre ha violentato l'interprete minacciandola con un coltello. Il giornalista e l'operatore venivano tenuti a distanza, anche loro sotto la minaccia di un'arma.

La troupe, che ha una lunga esperienza sul terreno, stava preparando da mesiun'inchiesta sui minorenni che vivono da soli nel campo di Calais. I tre aggressori sono ricercati.


   

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • anna.tomasi

    18 Ottobre 2016 - 22:10

    Mi son fatto, direbbe Montalbano, persuaso che i capetti degli stati europoidi, abbiano interessi molto diretti e prendano prebende o mazzette dai vari stati islamici, per farci invadere. A nessuno viene in mente che si tratta di ALTO TRADIMENTO nei confronti dei popoli europei, destinati ad essere sostituiti da questi barbari con la conseguenza di fare scomparire una civiltà di oltre duemila ann

    Report

    Rispondi

  • Ben Frank

    Ben Frank

    18 Ottobre 2016 - 20:08

    Boldrinowa dixit: i "migranti" ci mostrano uno stile di vita, che presto, molto presto, sarà uno stile di vita per molti di noi... Avanti giovani, stupro democratico con permesso della "presidenta"!

    Report

    Rispondi

  • babbone

    18 Ottobre 2016 - 16:04

    Mi chiedo ancora cosa aspettate a chiudere questa casso di "europa".

    Report

    Rispondi

  • secessionista

    18 Ottobre 2016 - 14:02

    Sono ricercati ??....venite a cercarli da noi che sicuramente li troverete dato che quasi tutti i delinquenti finiscono in Italia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog