Cerca

Tutto finito

Donald Trump, nuove accuse: "Coca party, sesso con 14enni e orge violente"

Donald Trump

La valanga s'ingrossa. Contro Donald Trump, ora, arriva la peggiore delle accuse: festini sessuali a base di cocaina, con modelle anche minorenni e anche di 14 anni. A riferirlo sono due uomini che venivano regolarmente invitati nelle suite del lussuoso Plaza Hotel di Manhattan di proprietà di Trump. Fatti che risalirebbero al 1988-1995, quando Trump era sposato con la seconda moglie, Marla Maples. Secondo quanto riferito, Trump non faceva uso di cocaina, ma faceva sesso con più ragazze contemporaneamente. Delle orge, insomma.

Per un testimone, un fotografo newyorkese che vuole l'anonimato, "Trump vagava di stanza in stanza, dove c’erano altri uomini con ragazze più giovani, sesso, un sacco di cocaina, alcol, ma era proibito fumare: Trump non approvava le sigarette. Lui entrava e usciva, scopava come un pazzo, anche con 15enni. Voleva la totale attenzione e, in privato, era una fottuta bestia”.

Dunque la testimonianza di tal Andy Lucchesi, un modello che aiutava Trump ad organizzare eventi e festini, il quale ammette che le ragazze sembravano minorenni: "Molte 14enni sembrano 24enni. Partecipavo, senza mai chiedere che età avessero". Le suite venivano occupate per giorni. Trump invitava modelle giovani e le presentava agli amici ricchi, i quali promettevano che le avrebbero aiutate a fare carriera. Il testimone aggiunge che "alle ragazze davano soldi e droga in continuazione per farle restare a letto. Si basava tutto sul potere e sul dominio di ragazze che poi potevano essere scaricate".

Accuse terrificanti, che rischiano di minare ulteriormente la corsa alla Casa Bianca di Trump. Per ultimo ha parlato Michael Gross del Daily Beast, che ha affermato che le ragazze venivano scambiate come moneta tra uomini che facevano affari. Trump portava nelle suite i proprietari dei casino di Atlantic City e potenziali acquirenti immobiliari, e in questi luoghi di "perdizione" venivano stretti accordi commerciali. Le ragazze, truffate, immaginavano di poter fare carriera. Ma secondo Gross neppure immaginavano in quale situazione si sarebbero cacciate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    28 Ottobre 2016 - 12:12

    Questa è merda,altro che il solito fango sinistroide Nazionale.Scusate,tra un biondo mezzo ossigenato ed una con l'occhietto traballante non avevano meglio da proporre?Più che dare una valigetta in mano ad uno di questi due vedrei meglio a raddrizzare bananas chiquitas 10 e lode.O al limite a fare la riga nei chicchi di caffè.

    Report

    Rispondi

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    27 Ottobre 2016 - 22:10

    insomma un casino l'america, la clinton che faceva la suora di clausura incaricando la lewisky per far contento il marito, questo che si sfogava con le minorenni imbottito di cocaina, da votarli tutti e due, insieme sono la fine del mondo. è comunque in america non avevano niente dei meglio che questi 2? MA!

    Report

    Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    26 Ottobre 2016 - 14:02

    Stanno cercando di far fare una brutta fine a Trump. Peccato che gli americani la fine più brutta la riserveranno a se stessi.

    Report

    Rispondi

  • allerria

    26 Ottobre 2016 - 07:07

    avanti così lo accuseranno di aver buttato giù le torri gemelle.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog