Cerca

Polacca

Joanna, la ragazza col volto deturpato dalle malformazioni tumorali

Joanna, la ragazza col volto deturpato dalle malformazioni tumorali

Joanna, una giovane polacca, era affetta da neurofibromatosi, una malattia genetica che innesca tumori benigni che provocano terribili malformazioni estetiche. Arrivata a 26 anni d'età, non poteva più nè parlare nè masticare, nè deglutire. Per questo, d'accordo coi medici, ha deciso un intervento estremo: il trapianto di faccia. L'operazione, durata 23 ore, le ha sostituito l'80% della pelle del viso e dei tessuti sottostanti. Dopo tre anni, la ragazza si è mostrata in pubblico per la prima volta, con gli unici segni visibili dell'intervento che sono una lunga cicatrice che le attraversa il volto dall'arcata sopraccigliare destra alla tempia sinistra, e un'altra che le corre appena sotto il mento a destra. Ma il miracolo vero è che i rigonfiamenti non si sono ripresentati: infatti il tumore non torna ad aggredire se la pelle ha geni diversi. Nel caso di Joanna, i tessuti del viso le erano stati donati da un motociclista che aveva perso la vita in un incidente stradale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog