Cerca

Stretta di mano da brividi

Trump da Obama alla Casa Bianca. Barack, la faccia schifata

Trump da Obama alla Casa Bianca. Barack, la faccia schifata

"Sono stato molto incoraggiato dall'interesse dimostrato dal presidente eletto Donald Trump al fatto di lavorare con la mia squadra su molte delle questioni che il nostro Paese affronta", dice Barack Obama, dopo avere ricevuto Trump alla Casa Bianca. "Credo che sia importante per tutti noi, indipendentemente dal partito e dalla preferenza politica, lavorare insieme", aggiunge. Ma la faccia che fa durante le foto di rito, tradisce una certa tensione, e disistima. Tant'è. L'attuale inquilino della Casa Bianca spiega che il colloquio ha toccato diversi temi, dalla politica estera a quella interna: "La mia priorità nei prossimi due mesi sarà di agevolare una transizione che garantisca che il nostro presidente eletto abbia successo".

Accantonati i veleni della campagna elettorale, Trump al termine del colloquio definisce Obama "davvero una brava persona". "Non ci eravamo mai incontrati prima, per me è stata un’occasione importante per discutere con il presidente le difficoltà e i problemi che vedo in questo Paese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • apostrofo

    11 Novembre 2016 - 00:12

    C'è chi vince e ... chi si attacca al Trump !

    Report

    Rispondi

  • patriziabellini

    10 Novembre 2016 - 21:09

    Se fossi stato Trump non sarei andato alla Casa Bianca dopo tutte le pesanti critiche fatte dagli attuali inquilini, avrei semplicemente detto di lasciare le chiavi sotto lo zerbino dopo il trasloco

    Report

    Rispondi

  • Chry

    10 Novembre 2016 - 20:08

    È sul volto di.molti americani e non

    Report

    Rispondi

blog