Cerca

Ricercato internazionale

Sudan, arrestato il tunisino Fezzani: reclutava terroristi per l'Isis in Italia

Sudan, arrestato il tunisino Fezzani: reclutava terroristi per l'Isis in Italia

Abu Nassim, nome di battaglia del tunisino Moez Ben Abdelkader Fezzani, è stato arrestato in Sudan. Ritenuto dagli investigatori tra i più attivi reclutatori dell'Isis in Italia, era già stato fermato nell'agosto scorso in Libia dalle forze
di Zintan, alleate del generale Haftar. Nel 2014 Fezzani era stato condannato in via definitiva a Milano per associazione a delinquere con finalità di terrorismo ed era quindi destinatario di un mandato di cattura internazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tizi04

    15 Novembre 2016 - 11:11

    Mi preoccupa che l'Italia ha richiesto di riaverlo, Qui sconterebbe al massimo 1 o 2 giorni poi sarebbe di nuovo libero. Si perche' noi siamo buoni e cerchiamo di integrare tutti, capire le ragioni, rispettare le idee,mettercelo nel c... da soli.Per favore lasciatelo in Sudan che sanno come gestirlo e neutralizzarlo. Se viene in italia dite alla boldrini di assumerlo come cameriere o maggiordomo.

    Report

    Rispondi

  • akapana

    akapana

    15 Novembre 2016 - 00:12

    Pensare che i magistrati della procura di Milano avevano assolto questo stragista. Ci rendiamo conto che certi nostri magistrati sono arrivati ad assolvere uno che è più pericoloso dei seguaci nazisti di Hitler? Ma che giustizia c'è in Italia?

    Report

    Rispondi

blog