Cerca

La bacchettata da Bruxelles

Achtung Merkel. La vendetta dell'Europa: ora puniscono la Germania

Achtung Merkel. La vendetta dell'Europa: ora puniscono la Germania

Sulla testa di Angela Merkel pesa la minaccia di una imbarazzante procedura di infrazione da parte di Bruxelles. Il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker, deciderà oggi come dovrà bacchettare la Germania per "squilibri macroeconomici eccessivi", una bacchettata che arriverà in primavera, quando la campagna elettorale per le elezioni politiche tedesche sarà entrata nel vivo.

Il problema della Germania è la crescita eccessiva e la scarsissima volontà di spendere i propri risparmi. Il surplus tedesco non ha precedenti nello scambio di beni, servizi e partite finanziarie con l'estero. Un bottino da 300 miliardi di euro all'anno che vale il 9% del reddito nazionale. Berlino mette tutto in cassa, non investe e non consuma il tesoretto, il che sottrae domanda e crescita soprattutto agli altri Paesi dell'area euro.

La previsione, scrive il Corriere della sera, è che Juncker non prenderà direttamente di mira il governo tedesco, sulla carta per evitare l'equivoco dell'ingerenza in un periodo delicato per il Paese. Il presidente della Commissione dovrebbe scrivere una "comunicazione" rivolta a tutti quei Paesi con i conti a posto, quindi anche la Germania, invitandoli a spendere di più, sostenendo la crescita che nell'unione monetaria fatica a vedersi. E chissà se stavolta i tedeschi accetteranno l'invito, visto che lo scorso settembre non si sono dimostrati così entusiasti quando il governatore della Bce, Mario Draghi, aveva detto sostanzialmente la stessa cosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mobydik

    16 Novembre 2016 - 13:01

    come se in una famiglia con 3 0 4 figli che lavorano dalla mattina alla sera, senza sosta il papà e la mamma se la spassassero felici e contenti , con i frutti del loro lavoro e senza dare loro neppure un tozzo di pane . La germania ha sempre voluto fare la parte del leone . Temo un altro Hitler che attua una guerra economica per conquistare la ledership europea

    Report

    Rispondi

blog