Cerca

La minaccia

Austria, l'ultradestra: referendum per uscire dall'Europa

Austria, l'ultradestra: referendum per uscire dall'Europa

C'è un altro Paese che minaccia di uscire dall'Europa. Norbert Hofer, candidato di estrema destra alla presidenza dell'Austria, fa sapere che appoggerà un referendum sulla permanenza del Paese nell'Unione europea se, dopo la Brexit, il blocco sceglierà una maggiore centralizzazione. Il 4 dicembre Hofer sfiderà alle presidenziali il candidato indipendente Alexander Van der Bellen che nel voto di maggio aveva vinto di poco. L'esito delle elezioni è stato però annullato dalla decisione di una corte nazionale che ha individuato irregolarità nel voto.

Votare per lui alle presidenziali, ha detto in una intervista alla Bbc, non significherebbe automaticamente appoggiare l'uscita dell'Austria dall'Ue, ma esistono due fattori che potrebbero fargli cambiare opinione: la decisione sull'annessione della Turchia all'Ue e la risposta del blocco alla brexit. "Se la risposta alla Brexit sarà quella di optare per un'Europa più centralizzata, con Parlamenti nazionali senza potere e una Unione governata come uno Stato allora si dovrebbe tenere un referendum in Austria". Poi ha tirato una bordata agli islamici: "Benché i musulmani che vivono in Austria fanno parte del Paese l'islam non è parte dei nostri valori". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • seve

    25 Novembre 2016 - 14:02

    Intanto per l'Italia è incominciata la grande truffa dello spread per giugularla. Evviva l'Europa e i nostri ladri.

    Report

    Rispondi

  • falkrr900

    25 Novembre 2016 - 12:12

    Presidente Hofer, per cortesia ci invada come fecero i suo illustri antenati, che l'austria si riprenda il lombardo veneto, mi impegno fin d'ora a studiare e imparare il tedesco, pardon austriaco, nel miglior modo possibile!

    Report

    Rispondi

    • maxdemax

      maxdemax

      25 Novembre 2016 - 17:05

      Io ho una soluzione, dichiariamo guerra all'Austria alle 23:30 del 31/12/2016 e poi ci arrendiamo alle 00:10 del mattino del 01/01/2017. Ci arrendiamo e ci facciamo occupare, non serve neanche spostare i carriarmati. Probabilmente i fancazzisti -tutti uniti, non aproverebbero, e quindi NON SE PO FA. Un altra soluzione è trasferirsi in Austria - più facile di quanto sembri.

      Report

      Rispondi

  • patrenius

    25 Novembre 2016 - 11:11

    Questo si chiama ragionare. Se esce anche l'Austria seguiranno in tanti. Certo sarà un fallimento del sogno Europa. Ma meglio un finale con disastro che un disastro senza fine come è oggi Eurocrazia.

    Report

    Rispondi

  • encol

    25 Novembre 2016 - 10:10

    Tutti vogliamo uscire ma il problema è . QUANTO CI COSTA?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog