Cerca

gesto estremo

Usa, "Inietto feci nella flebo di mio figlio malato di cancro": la confessione

Usa, "Inietto feci nella flebo di mio figlio malato di cancro": la confessione

Tiffany Alberts, mamma 41enne dell'Indiana, ha fatto un gesto estremo per salvare la vita del figlio. E' stata arrestata dalla polizia di Wolcott per aver iniettato delle feci nella flebo del figlio malato di cancro. La denuncia è partita dai medici, insospettiti dopo aver constatato le diverse infezioni batteriche (tipiche delle feci), inspiegabili e soprattutto pericolose che continuavano a ritardare notevolmente le cure del piccolo paziente. E' così che hanno sorpreso la madre, Tiffany, come riporta il Daily Mail, mentre iniettava un sospetto liquido marrone di cui lei stessa, in commissariato, ha rivelato la natura: feci. Ha ovviamente cercato di giustificare il fatto, inutilmente, incolpando la struttura ospedaliera che forniva cure inadeguate per il figlio e che hanno reso necessario il suo gesto estremo per poterlo far curare da altri medici più competenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • buonavolonta

    26 Novembre 2016 - 14:02

    rispetto a questo dolore immenso che può portare a commettere atti estremi....una mamma stritolata dal dolore ..rispetto

    Report

    Rispondi

blog