Cerca

I dolori

Il Fidel Castro privato: le mogli, le amanti e la figlia segreta che lo ha pugnalato

Il Fidel Castro privato: le mogli, le amanti e la figlia segreta che lo ha pugnalato

Un "donnaiolo impenitente". La vita privata e quella sessuale di Fidel Castro, come del resto ogni aspetto della sua biografia, sono in equilibrio tra cronaca ufficiale ("di Stato"), leggenda e anti-propaganda maliziosa. Di sicuro, però, il Lìder Maximo amava molto le donne e da una di loro ha ricevuto forse il dolore più grande dei suoi 90 anni. Si tratta di Alina Fernandez Castro, la figlia mai riconosciuta del dittatore cubano morto la sera del 25 novembre: fuggì dal Paese travestita da turista grazie a una parrucca, visse per 21 anni a Miami, criticando il padre, e tornò sull'isola per occuparsi della madre malata Naty, Natalia Revuelta Clews, ex amante del presidente e da sempre sua sostenitrice.

La prima moglie di Castro fu Mirta Díaz-Balart, sposata nel 1948 dopo l'incontro all'università. Divorziarono nel 1955, mentre lui era in esilio, dopo aver avuto un figlio, Fidel Ángel Fidelito Castro Díaz-Balart, che studiò a Cuba ed ebbe mansioni pubbliche di spicco. Nel 1980 Castro sposò Dalia Soto del Valle, tenuta nell'ombra per decenni sino alle foto fatte trapelare per il 75esimo compleanno del Lider maximo. Dalle seconde nozze ha avuto cinque figli. Durante questo matrimonio ebbe la relazione con Revuelta ed ebbe almeno altri due figli da relazioni occasionali con altre donne. Il dittatore secondo molti pettegolezzi avrebbe avuto continue relazioni extraconiugali e avventure da una sola notte anche durante le trasferte di lavoro all'estero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lippolino

    26 Novembre 2016 - 10:10

    Ma come Berlusconi era un porco per le sue feste , e castro per le amanti e figli ogni dove e relazioni extra coniugali varie ? Che ne pensano i compagni ? E i sinistrorsi?

    Report

    Rispondi

  • Obiettore

    Obiettore

    26 Novembre 2016 - 09:09

    Beh, almeno non era checca...

    Report

    Rispondi

blog