Cerca

Paese spaccato

Venezuela, Maduro eletto presidente d'un soffio. Capriles: "Riconteggio dei voti"

Il delfino di Chavez vince solo di 235mila voti: 50,66% contro il 49,07% del rivale, che non riconosce la sconfitta. Le Forze armate: "Faremo rispettare il verdetto"

Venezuela, Maduro eletto presidente d'un soffio. Capriles: "Riconteggio dei voti"

 

Nicolas Maduro, delfino di Hugo Chavez, è il nuovo presidente del Venezuela. Ma è bufera sull'esito delle elezioni, perché Maduro ha vinto di appena 235mila voti: 50,66% contro il 49,07% del suo avversario, Henrique Capriles. Il candidato dell'opposizione, protagonista di un grande recupero negli ultimi giorni, rifiuta di riconoscere la vittoria del presidente e ha già chiesto il riconteggio di tutte le schede votate. Capriles, governatore dello stato di Miranda, era stato sconfitto anche nelle elezioni presidenziali di ottobre che avevano confermato Chavez per il terzo mandato prima della morte prematura del caudillo, lo scorso 5 marzo.

La protesta dell'opposizione - Maduro ha definito "giusto, legale, costituzionale, popolare" il risultato delle urne, che lo incorona come successore di Chavez, morto lo scorso 5 marzo. Il festeggiamento di fronte ai suoi sostenitori chavisti da palazzo di Miraflores, però, non allontana i timori legati alle proteste dell'oposizione e al futuro del Venezuela, membro dell'Opec e con le più grandi riserve al mondo di petrolio. Mentre i sostenitori di Maduro hanno salutato con fuori d’artificio la vittoria, l’opposizione reagiva sbattendo pentole e padelle in segno di protesta. Il ministro della Difesa Diego Molero ha assicurato che le Forze Armate del Paese saranno garanti del risultato delle elezioni presidenziali: "La Forza Armata non solo è legata alla Costituzione, ma è anche garante che rispetteremo questo risultato e lo faremo rispettare". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kocislu

    18 Aprile 2013 - 01:01

    la cosa piu' strana e' che il sig. maduro domenica sera si e' detto disponibile a ricontare i voti e il giorno dopo ha detto no: e siccome il cne e' del psuv anche questo organismo che dovrebbe essere indipendente ha detto no...quindi si confema la truffa...

    Report

    Rispondi

  • lobadini

    16 Aprile 2013 - 10:10

    E' finita la ricreazione compagni Bolivariani. Ora con l'autista dei bus siete arrivati al capolinea!

    Report

    Rispondi

  • 19gig50

    15 Aprile 2013 - 13:01

    Sicuramente, secondo lo stile dei sinistri, ci sono stati grandi brogli.

    Report

    Rispondi

  • heinreich

    15 Aprile 2013 - 08:08

    povero venezuela affidato ad una nullità assoluta copme maduro.

    Report

    Rispondi

blog