Cerca

Sanità

Modalità felicità: dagli Usa in arrivo una nuova pillola antidepressiva

Da alcuni studi americani sulla ketamina giungono importanti risvolti per il trattamento degli stati depressivi. Il nuovo medicinale agirebbe in poche ore

Modalità felicità: dagli Usa in arrivo una nuova pillola antidepressiva

Modalità felicità, anche quando tutto sembra andare storto. Impossibile? No, da oggi non più. Arriva dagli Stati Uniti la nuova pillola antidepressiva che però, a differenza dei cugini Prozac o Celxa, non impiega settimane a fare effetto. Anzi, secondo il nuovo studio basterebbero solo poche ore perché si passi da uno stato ansioso e triste alla gioia intensa. "Puoi controllare l'ipertensione nell'arco di minuti: dovremmo arrivare allo stesso per la depressione" ha dichiarato Carlos Zarate, capo sperimentazione al National Institute of Mental Health, al Wall Street Journal.

Patologia dell'umore - Purtroppo la depressione - patologia dell'umore caratterizzata da episodi di umore depresso, bassa autostima e perdita di interesse o piacere nelle attività normalmente piacevoli - è in forte aumento anche nella penisola italica, complice probabilmente anche la crisi economica e lavorativa che caratterizza questo particolare periodo storico. In Italia almeno 1,5 milioni di persone ne soffrono, dati in aumento, e secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2020 la depressione sarà la seconda malattia dopo quelle cardiovascolari. Non c'è da stupirsi dunque che il consumo di antidepressivi sia in forte rialzo.

Studio -
Alcune delle terapie rapide hanno come base lo studio della ketamina (anestetico dissociativo) e della scopolamina (o ioscina, farmaco alcaloide allucinogeno ottenuto da piante della famiglia delle Solanaceae) ovvero medicine già esistenti che però troverebbero un uso differente nella cura di particolari patologie come appunto la depressione. Le società farmaceutiche AstraZeneca, Naurex e Cerecor si stanno adoperando per sviluppare nuovi medicinali che possano agire come la ketamina. Ciò potrebbe rappresentare una sorta di rivoluzione in termini di reazione al farmaco in quanto questa sostanza interviene più velocemnte sul cervello rispetto ai vecchi anti-depressivi. La ketamina opera sui N-metil-D-aspartate (Nmda), recettore postsinaptico dell'acido glutammico (che nei casi di depressione subisce degli sbilanciamenti), correlato alle aree del cervello per l'apprendimento e la memoria. Farmaci come il Prozac agiscono bloccando il riassorbimento di seratonina (neurotrasmettitore monoaminico sintetizzato in particolari neuroni del sistema nervoso centrale) mentre il glutamato agirebbe in maniera più diretta e quindi più veloce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • powerinvest

    01 Maggio 2013 - 01:01

    Il sig. Ludovico forse avrà anche ragione, ma appunto "forse".

    Report

    Rispondi

  • LudovicoR

    30 Aprile 2013 - 12:12

    Impiega poco tempo a passare da uno stato di depressione ad uno stato di felicità intensa!????? Poi, quando non la si prende, impiega altrettanto poco tempo a passare da uno stato di felicità intensa ad uno stato di violenta pazzia criminale! Gli americani non hanno ancora capito che queste pillole stanno dietro gli episodi di omicidi di massa, Columbine, etc. Non sono le armi. Le armi di per se stesse non sparano,se non c'è un pazzo a premere il grilletto. Mi auguro che in Italia si pensi bene prima di importare queste schifezze che fanno il bene solo delle industrie farmaceutiche, dei fiorai e dei becchini.

    Report

    Rispondi

blog