Cerca

L'inchiesta

Russiagate: il coinvolgimento di Mosca nelle elezioni americane

Russiagate: il coinvolgimento di Mosca nelle elezioni americane

Il caso Russiagate comincia a prendere forma, il coinvolgimento di Mosca nelle elezioni americane di Donald Trump potrebbe essere accaduto per davvero. Oggi è arrivata la conferma ufficiale da parte di James Comey, direttore dell'FBI: "Sono in corso indagini su possibili collegamenti tra lo staff della campagna di Donald Trump e le interferenze della Russia nel processo elettorale".

La notizia è stata data in diretta nazionale alle 10:00 del 20 marzo nel corso dell'audizione della Commissione Intelligence della Camera dei rappresentanti. Assicurando la sua imparzialità, Comey ha promesso di portare a termine il suo incarico, lasciandosi andare però ad un ulteriore commento sulla vicenda: "Putin odiava la segretaria di Stato Hillary Clinton così tanto che il rovescio della medaglia era avere una chiara preferenza per la persona che correva contro". Secondo l'idea del direttore dell'FBI, il presidente russo avrebbe una certa preferenza a trattare con uomini d'affari, come Schroeder o Berlusconi.

In ogni caso le indagini in corso hanno confermato che gli hacker russi non hanno alterato i risultati elettorali negli "Swing States", fondamentali nella vittoria dell'imprenditore più famoso del mondo. Comey ha negato anche qualsiasi corrispondenza tra l'accusa di Trump a Barack Obama e la realtà: l'ex presidente Usa non ha mai cercato di intercettare il suo successore durante la campagna elettorale. "Lasciatemi essere chiaro: sappiamo che non ci sono state intercettazioni nella Trump Tower. Nonostante questo, è possibile che altre attività di sorveglianza siano state usate contro il presidente e i suoi uomini".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    21 Marzo 2017 - 14:02

    Bisogna saper perdere....... Clinton & C. !

    Report

    Rispondi

  • Chry

    21 Marzo 2017 - 01:01

    La vergogna di Trump, solo barando può vincere, il peggiore presidente della storia

    Report

    Rispondi

  • dom67

    20 Marzo 2017 - 21:09

    Il problema non è Putin ma la Clinton che si è fatta scoprire tutti i suoi altarini. Male non fare, paura non avere

    Report

    Rispondi

  • dom67

    20 Marzo 2017 - 21:09

    Il problema non è Putin ma la Clinton che si è fatta scoprire tutti i suoi altarini. Male non fare, paura non avere

    Report

    Rispondi

blog