Cerca

Le indagini

Attentato a Parigi, fermati tre famigliari del terrorista. Il "complice belga" va dalla Polizia

0
Attentato a Parigi, fermati tre famigliari del terrorista. Il "complice belga" va dalla Polizia

Tre membri della famiglia dell'attentatore degli Champs Elysées sono stati fermati e sono ora sotto interrogatorio. A Parigi prosegue la caccia ai possibili complici del 39enne "radicalizzato islamico" individuato come il terrorista (c'è la rivendicazione dell'Isis) che ha ucciso un agente e ferite altre tre persone a colpi di kalashnikov giovedì sera, all'ora di cena. Il presunto secondo attentatore belga in fuga di cui si parlava nelle ore successive all'attentato si è invece presentato volontariamente al commissariato di Polizia di Anversa, nel nord del Paese. Sembra dunque perdere quota la pista che portava al Belgio, cuore pulsante del jihadismo europeo già dietro la strage del Bataclan. Karim C. (questo il nome del jihadista ucciso, almeno stando alla sua carta d'identità) avrebbe dunque agito da solo. Nella sua auto gli agenti hanno ritrovato un fucile da caccia e armi bianche, tra cui un coltello da cucina.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media